Storia dell’e-ticket

Sebbene oggi la gran parte dei viaggiatori acquisti biglietti elettronici per i propri viaggi aerei, c’è voluto molto tempo per arrivare a questo.

La prima compagnia ad offrire la possibilità di acquistare un e-ticket la Southwest Airlines nel 1994 o forse addirittura la ValueJet della compagnia Atlanta nel 1993.

Già nell’estate del 1999, la metà dei biglietti acquistati erano in formato elettronico piuttosto che cartaceo, grazie al sempre maggiore utilizzo di Internet da parte dei viaggiatori.

In seguito all’attentato terroristico dell’11 Settembre 2001, il governò impose nuove restrizioni nell’acquisto e nell’uso dei biglietti elettronici negli Stai Uniti d’America. La Transportation Security Agency raccomanda ai possessori di e-tickets di contattare sempre le compagnie aeree prima del viaggio in modo da verificare quale documentazione sia necessaria per la carta di imbarco.

Advertisements

Nella maggior parte dei casi, è comunque sufficiente la carta d’identità provvista di foto.

Scritto da Silvia Antona
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa fare ad aprile in Ghana

Gli svantaggi dei biglietti elettronici

Leggi anche
  • Ztl Milano, quali sono modalità pagamentoZtl Milano, quali sono le modalità di pagamento

    Modalità di pagamento per le Ztl, ossia la zona a traffico limitato di Milano: le informazioni.

  • Wizzair voli economici da ItaliaWizzair voli economici da Italia: tutte le tratte

    Wizzair: voli economici dall’Italia, le tratte e le offerte del momento.

  • nuova zelanda vulcanoWhakaari: il vulcano marittimo della Nuova Zelanda

    Whakaari: il vulcano più attivo della Nuova Zelanda.

  • Viaggi organizzati di gruppo per singleWaynabox, viaggi di gruppo: come organizzare una vacanza

    Waynabox e viaggi di gruppo: tutte le informazioni per organizzare una partenza.

  • 
    Loading...
  • Vueling check in, come funzionaVueling check in, come funziona
Contents.media