Street art a Mantova: cosa vedere

Tutte le informazioni che servono per conoscere le più belle opere di street art di Mantova.

Nella città di Mantova si possono ammirare delle splendide opere di street art, che rendono la località un vero e proprio museo a cielo aperto.

Street art a Mantova

Il festival Without Frontiers di Mantova si tiene ogni anno nel mese di agosto, con un obiettivo che consiste nella riqualificazione urbana e nella valorizzazione della cultura.

Si tratta di un evento al quale partecipano ogni anno moltissimi artisti che provengono da tutto il mondo. La prima edizione del festival risale al 2016 e si è tenuta in occasione dell’elezione di Mantova come Capitale Italiana della Cultura. Il nome dell’evento indica la necessità di abbattere le frontiere attraverso l’arte e l’azione della cultura. Nel corso di una visita presso la città di Mantova, è possibile ammirare splendide opere d’arte che rendono questa località un vero e proprio capolavoro.

Advertisements

Prima di visitare la città, è interessante sapere quali sono le più belle opere di street art da vedere.

mantova street art opera

Inside out

L’opera dal titolo Inside out risale alla prima edizione del festival Without Frontiers di Mantova.

Si tratta di un capolavoro dell’artista Etnik, che rappresenta attraverso una metafora artistica vari agglomerati urbani incastrati tra loro. Si tratta di un’opera che esprime un punto di vista critico nei confronti della costruzione indiscriminata e inconsapevole che avviene all’interno delle città occidentali.

Lunetta sole

Quest’opera di Elbi Elem risale all’edizione del festival del 2017 ed è un insieme di rappresentazioni geometriche che si integrano alla perfezione con il paesaggio urbano di Mantova.

La scelta di colori tenui, sui toni del grigio e del giallo, si sposa perfettamente con la bellezza della città e dona all’ambiente un’atmosfera ricca di armonia. I giochi di profondità dell’opera di street art sono decisamente suggestivi da vedere, in particolar modo da vicino.

Ocno sono io

Questa splendida opera d’arte di Mach505 è un autentico capolavoro, che si rifà alla mitologia greca. L’artista torinese riprende il mito di Ocno, figlio dell’indovina Manto, dalla quale deriva il nome della città di Mantova.

L’opera ritrae Ocno occupato per l’eternità nel suo compito di intrecciare una corda di giunco, che viene continuamente mangiata da un’asina.

Quiet Storm

L’opera Quiet Storm è dell’artista basco Sebas Velasco e ritrae dei cittadini in un contesto notturno all’interno di Mantova. L’obiettivo del capolavoro dell’artista è quello di sottolineare il valore dell’uguaglianza e quello dell’unità. L’artista si dimostra molto abile nell’atto di esprimere le sue idee attraverso le sue splendide opere, che sono in grado di dare un grande valore a qualsiasi angolo di una città.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dove raccogliere castagne in Emilia Romagna: informazioni

Merano Wine Festival 2020: programma e informazioni

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media