Unione dei comuni della Sabina Romana: cosa vedere

I luoghi più interessanti da scoprire nell'Unione del Comuni della Sabina Romana, nel lazio, tra borghi e paesaggi incontaminati.

L’Unione dei Comuni della Sabina Romana comprendono numerosi borghi pittoreschi e paesaggi naturali incredibili. Per una gita fuori porta, questi borghetti sono il luogo ideale per scoprire un fascino diverso e più caratteristico del Lazio. Vediamo, quindi, quali sono i posti da non perdere per riscoprire le bellezze della regione.

Unione dei comuni della Sabina Romana

La Sabina è una regione storico-geografica del Lazio, storicamente da considerarsi come la terra abitata dai Sabini, da cui prende il nome. La popolazione preromana indoeuropea di ceppo osco umbro era geograficamente posta tra Umbria, Lazio e Abruzzo, delimitata dal corso del fiume Tevere a sud-ovest, dal fiume Nera a nord-ovest, dagli Appennini a nord-est e dal fiume Aniene e dal lago del Turano a sud-est.

Il suo capoluogo attuale è la città di Rieti.

La parte della Sabina situata nella provincia di Roma viene comunemente chiamata Sabina Romana. Il suo territorio comprende Montorio Romano, Montelibretti, Moricone, Palombara Sabina, Monterotondo, Mentana, Monteflavio, Nerola. Vi sono inclusi anche Guidonia, Marcellina, Montecelio, Sant’Angelo Romano e San Polo dei Cavalieri.

Questa zona del Lazio è caratterizzata dalla genuinità della vita condotta nei borghi che costellano il territorio. Ma vediamo quali sono i luoghi più interessanti da scoprire.

Castel di Tora

Il meraviglioso borgo di Castel di Tora si trova nella provincia di Rieti, nella valle del Turano. Si specchia dalla sponda nord-orientale nel Lago del Turano, creando un paesaggio naturale mozzafiato. Per la sua bellezza e i suoi monumenti storici è entrato a far parte del club dei borghi più belli d’Italia.

Castel di Tora

Collalto Sabino

Altro borgo che fa parte del circuito dei borghi più belli d’Italia è Collalto Sabino, incastonato su un rilievo montuoso a sud-est del lago del Turano, al confine con l’Abruzzo. A rendere ancora più suggestivo il borgo c’è il suo castello, che domina dall’alto il paesino senza tempo.

Collalto Sabino

Fara in Sabina

Un borgo davvero speciale è quello di Fara in Sabina, famoso per la presenza dell’antico Monastero delle Clarisse Eremite, interamente costruito in pietra. Molto interessante è, poi, il Museo Civico Archeologico di Fara in Sabina che ospita una collezione ben curata che racconta la storia del popolo dei Sabini.

Fara in Sabina

Greccio

Tra i borghi più importanti della Sabina Romana troviamo Greccio, situato nella provincia di Rieti. Famoso soprattutto per ospitare un santuario fondato da San Francesco, è meta di pellegrinaggi e accoglie ogni anno migliaia di fedeli. Infatti, si tratta del luogo dove il santo inventò il presepe. Fa parte del Cammino di Francesco e, dal 2016, è parte del club dei borghi più belli d’Italia.

Greccio

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Spiaggia di sabbia nera, Islanda: caratteristiche e pericolosità

Rosolina Mare: le spiagge libere più belle

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.