Val Gardena in bici da corsa: sentieri più belli

Percorsi e paesaggi da vivere in Val Gardena in bici da corsa.

La Val Gardenia, nel Trentino-Alto Adige, è ricca di paesaggi e percorsi da intraprendere in bici da corsa. Un’immersione totale nella natura, per gustare i luoghi più belli delle Dolomiti. Scopriamo, quindi, quali sono i sentieri più belli da precorrere su due ruote.

Val Gardena in bici da corsa

La splendida e verdeggiante Val Gardena è una valle delle Dolomiti, nell’Italia Settentrionale, famosa soprattutto come centro per gli sport invernali. Lungo la valle si alternano le pinete e i prati alpini come il Parco naturale Puez-Odle che ospita gufi reali e pernici bianche.

Una zona dai paesaggi naturali incredibili, che si possono esplorare intraprendendo percorsi escursionistici.

Molti sono, inoltre, i percorsi dedicati alle bici da corsa, che regalano un senso di libertà ineguagliabile, con il vento tra i capelli e l’asfalto che corre veloce.

Advertisements

Vediamo, quindi, quali sono i sentieri più belli da intraprendere pedalando tra le bellezze della Val Gardena.

val gardena estate 2020

Passo delle Erbe

Uno dei percorsi più interessanti da intraprendere in bici è il Passo delle Erbe che parte dalla Val Gardena.

Un percorso difficile, adatto ai più esperti e con una buona predisposizione fisica alla fatica. La lunghezza del percorso è di 114,7 chilometri, con un dislivello di 3536 metri in salita e 3348 metri in discesa.

La durata del percorso è di poco più di otto ore e si percorre partendo dalla strada statale n. 242 che porta fino a Chiusa e si prosegue fino a Bressanone sulla ciclabile che affianca la SS12.

Una volta giunti a Bressanone si prende la salita attraverso S. Andrea fino al Passo delle Erbe. Arrivati in cima si scende verso San Martino in Badia per raggiungere Corvara. Girando a destra, poi, si inizia la salita per il Passo Gardena passando per Colfosco. Superato il Passo Gardena una piacevole discesa porta a Selva.

Il percorso attraversa il Parco naturale Puez-Geisler ed il Parco naturale Villnöss-Peitlerkofel-Raschötz.

Sellaronda

Un secondo percorso interessante è quello della Sellaronda di media difficoltà. La durata del tragitto è di circa 3 ore per una distanza di 61,6 chilometri. Il dislivello è di 1990 metri, sia in salita che in discesa, raggiungendo un’altitudine massima di 2241 metri.

Il percorso ha inizio da Selva di Gardena, pedalando verso Passo Gardena/Corvara. Dopo 4 chilometri si svolta a sinistra verso il Passo di Gardena. Al chilometri 19, a Corvara si svolta a destra verso il Passo Campolongo. Poi, ad Arabba si prosegue a destra verso il Passo Pordoi. Si scende, quindi, sulla strada del Pordoi, per poi svoltre a destra verso il Passo Sella.

Su questo itinerario si tengono la Maratona dles Dolomites ed il Sella Ronda Bike Day.

Il percorso è ideale da intraprendere nei mesi che vanno da maggio ad ottobre.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Visita notturna al castello di Padernello: tutte le informazioni

Luoghi immaginari dei film: il sogno dei viaggiatori

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.