Notizie.it logo

10 cose da fare a Napoli a marzo

10 cose da fare a Napoli a marzo

Napoli è una città che ogni anno attira migliaia di turisti, italiani e stranieri, desiderosi di conoscere la sua storia a di apprezzare le tante meraviglie che la città offre.

Scopriamo insieme quali sono gli eventi e le attività più interessanti del mese di marzo a Napoli.

Napoli è una città viva e attiva tutto l’anno; tuttavia, con l’inizio della bella stagione, numerosi eventi speciali affollano il calendario di napoletani e turisti. Vediamo insieme alcune proposte degne di nota.

La preparazione alla Santa Pasqua è molto sentita tra gli abitanti e a marzo sono previsti diversi incontri in vista della domenica di Pasqua; tra questi, segnaliamo il concerto gratuito nella Basilica a Piazza Plebiscito di lunedì 21 marzo. Il concerto inizierà alle 19 e verterà sull’esecuzione dello Stabat Mater di Nicola Sara, un testo sacro del XII secolo attribuito a Jacopone da Todi e incentrato sulle vicende di Maria, in particolare sulla sofferenza della Madre di Cristo in seguito agli eventi della Passione di Cristo.

Sabato 26 marzo, un altro appuntamento musicale introdurrà i fedeli alla celebrazione della domenica di Pasqua: il coro Mysterium Vocis si esibirà cantando le Musiche della Passione nella suggestiva cornice offerta dalla Certosa di San Martino.

La partecipazione è aperta a tutti ed è gratuita.

La rassegna Arti in Movimento è un percorso artistico e spirituale che, in un’ottica di preparazione alla Pasqua, consente a napoletani e turisti di godere della ricchezza dei luoghi di culto e dei musei cittadini. Il calendario degli eventi è molto fitto; abbiamo scelto per voi due proposte particolarmente interessanti: il racconto teatrale ” Tra sacro e profano” di mercoledì 23 marzo al Museum al Largo Corpo e le cantate sacre (un programma monografico dedicato alla musica sacra) di martedì 29 marzo presso la Chiesa di Sant’Angelo a Nilo.

Altri eventi legati alle festività pasquali sono previsti per lunedì 28 marzo: si tratta della tradizionale gita di Pasquetta. Tra le tante alternative, vi segnaliamo: la gita in kayak alla scoperta dell’incantevole costa di Posillipo e il brunch di Pasquetta al Cafè Termal delle Terme di Agnano.

La gita in kayak è organizzata dall’Associazione Kayak Napoli, nell’ambito della riscoperta e della valorizzazione del patrimonio naturale e artistico di Napoli. Il brunch di Pasquetta è una giornata organizzata all’insegna del relax e dell’intrattenimento; per l’occasione le terme metteranno a disposizione varie aree solarium, relax e pic nic, mentre il dj set farà da sfondo musicale all’evento.

Un appuntamento che interesserà i giovani e gli amanti del fumetto è la mostra “DC Comics” inaugurata sabato 19 marzo a Villa Pignatelli. La mostra è visitabile durante il mese di marzo e di aprile, in vista della XVIII edizione di Napoli COMICON che si terrà dal 22 al 25 aprile. Le sale di Villa Pignatelli ospitano numerose tavole di artisti e disegnatori del calibro di Jack Kirby, Frank Miller, Todd McFarlane e di tanti autori italiani della casa editrice “La Grandiosa DC Comics“.

Un altro evento importante dell’agenda culturale napoletana del mese di marzo è previsto per mercoledì 23, quando inizieranno le nuove visite guidate gratuite alle stazioni dell’arte della metropolitana-Linea 1- di Napoli.

Grazie al Metroart Focus Tour è possibile ammirare un lato inedito e alternativo del ricchissimo patrimonio artistico napoletano. Durante le visite interverranno diversi ospiti provenienti dal mondo accademico (artisti, architetti e scienziati).

I ragazzi più giovani saranno interessanti all’apertura di un nuovo spazio volto a ospitare eventi, serate musicali e spettacoli che animeranno la futura movida napoletana. Venerdì 18 marzo è stata inaugurata una stagione di eventi gratuiti presso la Galleria Commerciale di Piazza Garibaldi: durante la settimana 21- 26 marzo sono in programma diverse esibizioni del comici del noto programma televisivo “Made in sud“.

Il mese di marzo ha aperto una stagione di rinnovo e fermento culturale a Napoli: il nuovo direttore del Museo di Capodimonte, infatti, ha predisposto una serie di migliorie e di servizi aggiuntivi per trasformare il sito culturale-piuttosto periferico e decentrato- in fulcro turistico.

I nuovi servizi di navetta andata e ritorno consentono di raggiungere agilmente il museo, mentre a breve è prevista l’apertura di nuove aree del bosco, come il Giardino delle Delizie.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche