Amsterdam cosa vedere in un giorno, le attrazioni imperdibili

Amsterdam, una città vivace, colorata e ricca di storia.

Amsterdam è una città ricca di attrattive per cui visitarla e conoscerla in un solo giorno non è semplice. Pertanto è bene organizzarsi per tempo per riuscire a sfruttare al meglio le poche ore che si hanno a disposizione. Il centro di Amsterdam è abbastanza concentrato dunque può essere facilmente esplorato a piedi o in bicicletta, che è il simbolo della città.

Ci sono infatti numerose piste ciclabili, scopriamo nel dettaglio cosa vedere in un giorno ad Amsterdam.

Amsterdam cosa vedere in un giorno

Al mattino

Si può iniziare il giro della capitale olandese dalla piazza principale ovvero Piazza Dam che è la piazza più antica di Amsterdam. Essa rappresenta il luogo in cui la città ha avuto origine ed è quindi il cuore della città. In olandese il termine “dam” significa diga, qui infatti era stata costruita una diga per dividere il fiume Amstel dallo Ij.

Piazza Dam è facile da raggiungere in quanto si trova proprio a pochi passi dalla stazione centrale. Essa rappresenta il punto d’incontro più importante e più grande della città. E’ attraversata da turisti, cittadini, tram e biciclette. In ogni periodo dell’anno è affollata e animata da mercatini, fiere, giostre ed artisti di strada.

Si tratta di un’enorme piazza ciottolata circondata da numerosi edifici e monumenti. Infatti su Piazza Dam si affacciano il Palazzo Reale, la Nuova chiesa e l’obelisco di 22 metri in onore dei caduti della Seconda Guerra Mondiale.

Il Palazzo Reale è nato come Municipio ed è stato successivamente trasformato in residenza reale del re Luigi Bonaparte.

Dopodiché si può proseguire per la Via dello shopping internazionale, Kalverstraat, fino ad arrivare al Beghinaggio. Si tratta di un angolo di Amsterdam tranquillo e silenzioso, costituito da un complesso di 164 abitazioni in cui vivevano le beghine, donne che dedicavano la loro vita alla cura dei malati. Qui si trova il più antico dei cortili che caratterizzano la città.

Esso è costituito da alberi secolari e grandi aiuole.

Continuando ancora a camminare fino al canale Singel, tra Koningsplein e Muntplein, ci si ritrova davanti all’imperdibile arcobaleno di colori e profumi del Bloemenmarkt, ovvero il famoso e pittoresco mercato dei fiori. E’ davvero molto particolare perché è un vero e proprio mercato galleggiante in quanto ogni bancarella è una chiatta che galleggia sull’acqua, sostenuta da pali e stracolma di fiori, tulipani e bulbi di ogni tipo. Lo spettacolo delle bancarelle che si susseguono uno attaccata all’altra e dei fiori riflessi nell’acqua del canale è famoso in tutto il mondo.

Nel pomeriggio

Dopo la visita al Mercato dei fiori nel pomeriggio si può proseguire fino a raggiungere Rembrandtplein, una delle più vivaci piazze della città, al cui centro si trovano delle statue, 22 figure di bronzo, che stanno a rappresentare il dipinto del pittore Rembrandt. E’ rinomata per l’intrattenimento e circondata da numerosi bar, caffè all’aperto, famosi coffee shop, tra cui alcuni anche storici e altri locali.

Amsterdam è anche famosa per i suoi 165 canali che furono costruiti per favorire il commercio. E’ stata infatti ribattezzata la Venezia del Nord. L’esperienza di un tour lungo gli affascinanti canali e ponti è assolutamente da non perdere. Avendo un solo giorno a disposizione è preferibile optare per un tour organizzato su una barca o un battello al di sopra dei quali la città si mostra in tutto il suo splendore.

Infine come ultima tappa non si può perdere una delle attrazioni più popolari, ovvero l’esplorazione di uno dei quartieri più iconici e dinamici di tutta Amsterdam, il famosissimo Red Lights District, quartiere a Luci Rosse, dove si può respirare l’aria di tolleranza alle trasgressioni che ha reso famosa la città in tutto il mondo. Qui si trovano vie con palazzi eleganti, sex shop, night club, bordelli, vetrine con prostitute in mostra ed anche il museo della prostituzione e del profilattico, il tutto in assoluta legalità. La prostituzione e la droga leggera infatti sono legali nel Paese.

Si può raggiungere Amsterdam comodamente in treno o in aereo. L’aeroporto di Schipol è ben collegato alla stazione di Amsterdam Centraal da cui si può poi facilmente visitare il centro della città.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rodi cosa vedere in una settimana: tra spiagge e storia

Isola d’Elba in moto: tutti i consigli di viaggio

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.