Notizie.it logo

Castelli della Loira, tour e itinerari

castelli della loira

I castelli della Loira sorgono in un territorio incantevole tra natura e colline.

I Castelli della Loira sorgono lungo la Valle del fiume Loira e furono eretti da famiglie nobiliari francesi fra il XV e il XVIII secolo. In un territorio incantevole dal clima estremamente gradevole, i castelli della Loira sono un sogno ad occhi aperti per amanti dell’arte e inguaribili romantici.

Fra boschi, dolci colline e vigneti un tour dei Castelli della Loira rappresenta un’esperienza unica che appaga tutti i sensi. Il clima gradevole e il paesaggio incantato ha reso i Castelli della Loira fra i siti che fanno parte del Patrimonio dell’UNESCO. I castelli e le abbazie che sorgono nella Valle della Loira sono venti, tutti meravigliosi e con storie accattivanti. La valle per il suo splendore e i deliziosi paesaggi veniva scelta da poeti, scrittori e pittori come luogo per coltivare la propria arte, il fermento culturale e commerciale della zona e la costruzione delle dimore nobiliari ha reso questo luogo perfetto come culla dell’arte.

Castelli della Loria, itinerari enogastronomici

La Valle della Loira è un punto di riferimento per i percorsi enogastronomici, i pesci di fiume come anguille, lucci, le deliziose ostriche e i prodotti della terra come formaggi, lenticchie verdi e carni pregiate garantiscono un’offerta gastronomica di altissimo livello e qualità in grado di soddisfare i palati più esigenti.

Il buon cibo servito nelle numerose locande accompagnato da ottimo vino locale rende la visita ai Castelli della Loira ancora più accattivante.Per gli amanti dei dolci c’è l’imperdibile tarte tatin la torta di mele capovolta nata da un errore culinario delle sorelle Tatin nella loro locanda e le meringhe morbide che galleggiano su una base di crema chiamate “ile flotante”.

Itinerari nella valle della Loria

Visitare i castelli della Loira , a meno che non si disponga di almeno 14 giorni impone delle scelte molto ardue, ovvero selezionare la visita ad un castello piuttosto che ad un altro.

Castello Amboise sorge nell’omonima cittadina, con i suoi meravigliosi giardini rientra fra i Patrimoni Culturali dell’Umanità dell’UNESCO.

Il Castello di Chambord si erge in mezzo alla natura per una superficie di oltre 5400 ettari e un muro di cinta di circa 32 chilometri.Un vero capolavoro del Rinascimento francese.

Anche questo castello fa parte dei tesori dell’UNESCO.

Il Castello Chenonceaux si affaccia sulle placide acque del fiume Cher, un luogo romantico e raffinato amato da donne importanti come Caterina De Medici.

Il Castello di Villandry, ebbe una storia molto travagliata con vari passaggi di proprietà, l’ultimo proprietario lo spagnolo Joachim Carvalho ha riportato il palazzo e i giardini al loro antico splendore aprendoli al pubblico. I giardini di Villandry sono uno spettacolo per gli occhi, uno scenario fiabesco con le sue terrazze, viali e giochi d’acqua.

Il Castello Bois di enorme importanza sorge sul fianco di una collina sulla riva destra della Loira offrendo ai propri visitatori un panorama mozzafiato sulla valle. L’Abbazia Fontevraud è una vera e propria città monastica composta da quattro unità, utilizzata come prigione ai tempi di Napoleone venne poi restituita al Ministero della cultura francese.

Il Castello di Angers sorge sulle sponde del Maine e si trova nell’omonima cittadina di Angers.

Le sue maestose torri e le solide mura mostrano tutta la maestosità di questa fortezza.

Il Castello Chaumont sur Loire di proprietà della famiglia Ambois, nel corso degli anni ha ospitato molti astrologi fra cui Nostradamus. Le raffinate scuderie e i magnifici giardini sono degni di una visita.

Castello Azay ler Rideau, vero esempio di rinascimento francese, costruito su un’isola in mezzo alle acque è uno dei più suggestivi.

Questi sono solo alcuni dei Castelli dislocati nella Valle, il loro numero impone in caso di visite di pochi giorni una scelta veramente ardua. Il consiglio è dedicare un paio di settimane alla visita della valle coniugando, natura buon cibo e cultura e visitarli tutti, in alternativa organizzare brevi gite di 3/4 giorni.

con i suoi castelli, vigneti e paesini è una valida scelta per una vacanza che coniuga relax, buona cucina e cultura.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche