Notizie.it logo

Cinque borghi dell’Umbria da visitare in autunno

Cinque borghi dell'Umbria da visitare in autunno

L’Umbria è particolarmente ricca di borghi (anzi, l’Umbria è la regione che ha la maggior parte dei borghi), molto più della rivale Toscana.

I borghi che abbiamo visitato durante il nostro viaggio in Umbria sono tutti situati nel territorio storico dell’ Umbria e hanno un sapore speciale.

Situato sulle pendici di una collina incoronata dalla Rocca Albornoziana, Spoleto è un ridente borgo con strade strette e tortuose, palazzi e numerosi edifici medievali. I castelli del Centro Italia e in Umbria in particolare non erano solo residenze nobiliari.

Spello è uno dei borghi più pittoreschi e caratteristici dell’Umbria, con i suoi resti romani e carattere medievale. Diversi anni di fila la città ha anche vinto il titolo di Finestre, Balconi e Vicoli Fioriti.

Bevagna è un piccolo borgo situato a sud di Assisi a uguale distanza da Foligno e Montefalco. La città fa risalire la sua origine risale a più di 3000 anni. Originariamente un insediamento di Umbri, fu conquistata dai Romani intorno all’ 80-90 a.C.

Affacciato sulla Val di Chiana, in provincia di Perugia, Città della Pieve è un piccolo e grazioso borgo, famoso per il suo zafferano.

Lo zafferano è stato prodotto a Città della Pieve dal 13 ° secolo e un Festival dello zafferano viene organizzato ogni anno nel mese di ottobre.

Situato a sud del lago Trasimeno, Panicale è un altro borgo che ha mantenuto la tipica struttura di un borgo medievale. Strade strette della città formano ovali concentrici attorno al Palazzo del Podestà, come misura di difesa.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
About Simona Bernini
Parigi è la mia casa. Amo leggere e sono una teinomane.
Leggi anche
Leggi anche