Codogno: dov’è, informazioni da sapere

Codogno: dov'è, tutte le informazioni.

Dov’è Codogno? Tutte le informazioni sul comune in provincia di Lodi, in Lombardia. Il paese, di piccole dimensioni, accoglie però diverse attrazioni e punti di interesse.

Codogno: dov’è

Il comune di Codogno si trova nella regione della Lombardia, in provincia di Lodi.

Si tratta del centro principale della pianura del Basso Lodigiano ed è anche la seconda città più popolata della provincia. Questa città, tuttavia, ospita alcuni luoghi d’interesse che meritano una visita. Ecco quali.

Museo Cabriniano di Codogno

Il Museo Cabriniano di Codogno si trova in alcuni locali della prima Casa istituita da Madre Francesca Cabrini.

Il percorso espositivo fa rivivere gli ambienti in cui viveva Madre Cabrini, salendo le medesime scale e attraversare i luoghi dove originariamente vi erano le celle delle sette suore e la camera della Santa.

Advertisements

Sempre qui, poi, si trova una serie di dipinti realizzati nel 1950 dall’artista Aldo Cogni, in arte “Cabri”, che riassumono i momenti importanti della vita della Santa.

codogno

Raccolta d’Arte “C. Lamberti”

Sempre a Codogno si trova la raccolta d’Arte a cui si accede dal portone di Palazzo Lamberti. Salendo lo scalone di rappresentanza si trova già una riproduzione della Venere di Milo. Nelle sale al piano nobile si possono notare eleganti affreschi e arredamenti.

Tra i tesori più importanti della raccolta ci sono due acquerelli dello “scapigliato” Tranquillo Cremona: Le curiose e Ripassando la lezione. Tuttavia, all’interno delle 8 sale espositive sono presenti anche i dipinti a olio di soggetto storico e gli acquerelli di costume di Angelo Pietrasanta.

Vi sono anche i disegni umoristici di Alessandro Bertamini, oltre alle opere degli artisti amici di Carlo Lamberti, Giorgio Belloni, Paolo Troubetzkoy, Piero Belloni Betti, Arturo Tosi e, naturalmente, Giuseppe Novello.

Castello Trecchi

Poco distante, poi, troviamo il Castello Trecchi, risalente al XV secolo, situato a Maleo. Qui, periodicamente, vengono organizzate mostre ed eventi, come matrimoni e incontri. Il palazzo è costruito a blocco squadrato con due fronti, una verso il parco e una verso il cortile.

La fronte verso il parco è preceduta da un’ampia scalinata in pietra; quella verso il cortile presenta una loggia a tre fornici su colonne in granito.

L’interno è diviso in vari piani. Sotto il livello del cortile si sviluppa un piano interrato con la ghiacciaia.

Piano terra e primo piano sono separati da un mezzanino per la servitù e, inoltre, vi è un piano di sottotetto. Il piano terra e il primo piano hanno aspetto monumentale. Il piano terra è composta dalla loggia di ingresso, ora chiusa da vetrate, che dà accesso sui lati brevi alla cappella e allo scalone, e sul lato lungo al salone centrale che si apre con una monumentale porta, sul parco.

Da questo salone si raggiungono poi, le stanze dell’appartamento settentrionale, ovvero: la Sala dell’Olimpo, la Camera delle Deità marine e il Camerino di Apollo, ancora oggi affrescate.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Weekend Verona e Lago di Garda: i luoghi da visitare

Weekend madre e figlia: dove andare?

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media