Come arrivare allo splendido lago di Braies per una gita

Il lago di Braies è una gita da fare in coppia, con amici e in famiglia. Ma come arrivare in questo angolo di paradiso naturale?

Situato a 1.496 metri di altitudine, all’interno del Parco Naturale Fanes Senes Braies, il Lago di Braies è un luogo unico nel suo genere, dalla bellezza folgorante, che attira ogni anno milioni di visitatori. Per questo da qualche tempo, al Lago di Braies si accede con prenotazione e numero chiuso.

Come arrivare allo splendido lago di Braies per una gita

Il luogo perfetto per fuggire dalla frenesia della città, respirare aria pulita, godersi panorami e scorci naturali incredibili, il lago di Braies è una gita da fare in coppia, con amici e in famiglia.

Ma come ci si arriva?

In auto

Arrivare al Lago di Braies in auto è piuttosto semplice. Basta percorrere la SS49 in direzione Brunico, fino allo svincolo per Braies.

Ci sono anche molti parcheggi una volta arrivati alla valle, dove poter comodamente lasciare l’auto tutto il giorno. Il più vicino e il più grande è il P3, a due passi dalle rive del lago.

I parcheggi sono da prenotare, potete farlo sul sito ufficiale del lago, e hanno un costo di 10 euro circa.

In bus-navetta

Una soluzione più ecologica e comoda è quella di viaggiare sui bus-navetta che dai comuni di Monguelfo (linea 439) e Dobbiaco (linea 442) arrivano al Lago di Braies.

Bisognerà anche in questo caso prenotare i biglietti online, con un certo anticipo perchè vanno a ruba, segnare il numero dei passeggeri e poi esibirli sul posto.

In bicicletta

Per i più sportivi e per gli amanti della natura, la zona di Braies è ben attrezzata in fatto di piste ciclabili e sentieri immersi nei boschi, che vi permetteranno di pedalare serenamente per arrivare al lago.

Basta percorrere la ciclabile della Val Pusteria fino a Farra e, per l’ultimo tratto, seguire la provinciale 47, e in circa 45 minuti raggiungerete la meta.

Vi avvisiamo però che una volta arrivati nei pressi del lago, la bicicletta dovrete parcheggiarla, perchè non si possono percorrere i sentieri in corrispondenza delle rive, perchè troppo stretti.

A piedi

Per chi ama passeggiare c’è anche la possibilità di raggiungere il lago a piedi, seguendo i bei tracciati che passano tra larici e abeti.

Il percorso più breve e più semplice è il percorso tematico dedicato a Viktor Wolf Edler von Glanvell, pioniere dell’alpinismo e primo a scalare le vette delle Dolomiti di Braies, che parte dal parcheggio Segheria a Farra.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa vedere a Rio de Janeiro in inverno: la guida

Egitto: le città più belle da vedere tra storia e mare

Leggi anche
Contentsads.com