Notizie.it logo

Come festeggiare Pasqua a Lisbona

Come festeggiare Pasqua a Lisbona

Dalle uova di Pasqua sino ai conigli e ai rituali religiosi e le processioni, Lisbona celebra la Pasqua con fervore.

La Pasqua a Lisbona non è solo fatta di conigli e uova, mentre il paese è ricco di antiche tradizioni e rituali che celebrano la festa principale dell’anno liturgico cristiano.

Le celebrazioni domestici includono sempre il Folar, un pane dolce o salato che viene fornito con un uovo sodo al centro, rinascita che rappresenta la risurrezione di Cristo; il baccalà viene consumato al pasto principale il Venerdì e Sabato Santo, compreso astenersi dalla carne.

Durante la Settimana Santa, che segna la fine della Quaresima nel periodo che precede la Pasqua, il Paese profondamente cattolico è intriso di rituali religiosi.

La stagione celebra la fine del periodo di quaranta giorni di digiuno e di penitenza conosciuta come la Quaresima e l’inizio della Settimana Santa – segna i giorni che hanno preceduto la crocifissione e la risurrezione di Gesù Cristo nella tradizione cristiana. Come tale, i rituali in Portogallo sono molteplici e variano da regione a regione o paese in paese.

Venerdì Santo, che segna la crocifissione e sepoltura di Gesù Cristo, è un giorno festivo in Portogallo ed è il giorno più importante nella Settimana Santa dopo la domenica di Pasqua.

Un esempio è il caso del coniglietto di Pasqua, “associato con l’idea della fertilità” , come sottolinea P. José Luís Borga, e che “appare in riproduzioni connesse con il cristianesimo”. Le uova di Pasqua rappresentano la “risurrezione”, la celebrazione della vita dall’elemento originale, suddivisi in uova di gallina decorate con quadri colorati.

© Riproduzione riservata
About Simona Bernini
Parigi è la mia casa. Amo leggere e sono una teinomane.
Leggi anche