Come prendere la funivia nel modo corretto?

Prendere la funivia è essenziale quando si va a sciare. Ma è importante seguire delle accortezze: ecco dei consigli su come prendere la funivia in sicurezza.

E’ ufficialmente iniziato il periodo delle piste da sci e quindi degli sport invernali: giorni sulla neve all’insegna del divertimento, del buon cibo e della compagnia.

Sulle piste, essenziali per raggiungere i punti di inizio, sono le funivie, che trasportano nel giro di un attimo gli sciatori senza che questi debbano faticare.

Le funivie sono senza dubbio la tipologia di impianti più antica, nata ai primi del 900′, consentono di compiere grandi dislivelli in pochi minuti senza l’ausilio di molti piloni.

Il loro funzionamento è tanto facile quanto efficace: due cabine corrono lungo una o due funi portanti (cioè fisse) e sono collegate ad un’altra fune ad anello che è movimentata da uno o più motori solitamente posti a monte. Grazie al collegamento su una fune unica le due cabine si muovono in modalità va e vieni, recuperando dunque una parte dell’energia grazie alla cabina che scende.

Nonostante la velocità di marcia elevata, che può arrivare fino a 12 m/s, il loro principale difetto è la portata che diminuisce all’aumentare della lunghezza dell’impianto, ovvero più la cabina impiega a percorrere la tratta e meno viaggi potrà effettuare nello stesso arco di tempo, dunque trasporterà meno persone.

Come prendere la funivia

A prendere la funivia spesso è presente molta gente, che porta con sè attrezzatture, da sci o da snowboard, che sono ingombranti e anche pericolose se non si maneggiano con cura.

Per questo motivo è importante seguire delle accortezze quando si sta per salire sulla funivia.

La coda

E’ fondamentale rispettare la coda, senza agitarsi se c’è molta gente, per non rischiare di superare e incorrere in litigi o per non fare del male a qualcuno con la propria attrezzatura.

Se avete bisogno di un aiuto per salire, è bene dirlo con anticipo agli addetti, in modo da salire in modo sicuro e così da non creare rallentamenti.

L’imbarco

Bisogna essere pronti e in posizione a questo punto: se avete gli sci o lo snowboard, farete meglio a tenerli in una mano sola, così che con quella rimasta libera potrete aiutarvi a sedervi sulla funivia e tirare giù la sbarra di sicurezza.

Se indossate degli zaini, indossatelo davanti a voi, così che non vi sia d’intralcio, Fate attenzione anche ad eventuali fibbie o ciondoli che potrebbero incastrarsi al momento dell’imbarco.

Durante la corsa

Durante la corsa è importante che non si oscilli o non ci si muova eccessivamente, facendo barcollare la funivia, perchè sarebbe pericoloso. Tenete saldamente la vostra attrezzatura, in modo tale da non farla cadere.

Fumare e gettare rifiuti durante la percorrenza è ovviamente severamente vietato per motivi di preservazione della natura.

La discesa

Poco prima di scendere è bene prepararsi, per scendere più facilmente: sollevate gli sci dai loro supporti e le punte degli sci un po’ prima dell’arrivo. In questo modo si evita che gli sci sbattano sulla neve, riducendo il rischio di lesioni.

Le staffe automatiche si aprono circa 20 secondi prima dell’uscita. Se è necessario aprirle manualmente, la maggior parte degli impianti di risalita dispone di cartelli, personale di risalita o luci di segnalazione per indicare quando le staffe possono essere aperte. Tutti gli sciatori devono coordinarsi in anticipo, in modo che tutti siano pronti ad aprire.

Solo quando si è abbastanza lontani dall’impianto di risalita, si prendono in mano entrambi i bastoncini e si inizia la discesa.

Se si cade durante la discesa, bisogna cercare di rialzarsi il più rapidamente possibile e proseguire. Se ciò non fosse possibile, è consigliato rotolare lateralmente, in modo da non intralciare gli altri sciatori che scendono.

Scritto da Federica Maldari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Natale a Monaco: ecco cosa vedere nel periodo più bello dell’anno

Cosa vedere a Imperia e dintorni: le 10 cose più belle

Leggi anche
Contentsads.com