Cosa mettere in valigia per l’Egitto: la guida

L'Egitto non è molto distante, ma comunque è un luogo molto diverso, sia per il clima, che per abitudini: ecco cosa mettere in valigia.

Un viaggio in Egitto è un viaggio alla scoperta delle meraviglie più incredibili dell’umanità: piramidi, sfingi, scavi archeologici e molto altro ancora che raccontano la storia di popoli antichi e formidabili.

Cosa mettere in valigia per l’Egitto

L’Egitto non è molto distante, ma comunque è un luogo molto diverso, sia per il clima, che per abitudini: per questo ci vogliono delle accortezze nell’organizzare un viaggio del genere, portandosi le giuste cose in valigia, che potrebbero essere molto utili.

Ecco i nostri consigli.

I vestiti

Sicuramente vi consigliamo di portare con voi abiti leggeri che aiutano a sopportare le temperature, che spesso sono molto elevate durante il giorno: il termometro a volte segna temperature dai 40 ai 45 gradi.

Leggeri però non significa troppo corti: soprattutto per le donne, è meglio evitare i decolleté troppo profondi, la schiena nuda e gli shorts. Inoltre sul Nilo è facile che ci siano diversi tipi di insetti, che spesso pizzicano, quindi proteggere il corpo è una buona idea.

Bisogna poi ricordare che nel deserto le temperature variano enormemente tra giorno e notte: per questo è bene portarsi con sè qualcosa per coprirsi, sia dal sole troppo forte che dal freddo improvviso. Ideali sono foulard o giacchettini non troppo pesanti.

Per quanto riguarda le calzature, sandali o ciabatte vanno bene, ma non scordatevi di portare anche degli scarponcini, per evitare di scottarvi con la sabbia rovente durante le visite, e per avere i piedi protetti se dovete fare delle escursioni.

I medicinali

In Egitto è fortemente sconsigliato bere dai rubinetti o usufruire del ghiaccio, per il semplice motivo che l’acqua è contaminata e se bevuta può provocare forti problemi intestinali. Nel caso doveste ingerire per sbaglio dell’acqua è importante avere dei medicinali che possano contrastare dissenteria o altri problemi del genere.

La crema solare è un’altra cosa fondamentale: il sole batte davvero forte e se volete proteggere da scottature la vostra pelle, è meglio portare una crema ad alta protezione, dalla 50 in su.

Anche i prodotti per le punture di insetto e i prodotti anti zanzare sono necessari, per evitare pruriti e punture fastidiose.

Scritto da Federica Maldari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa vedere in un giorno a Salerno lungo la costa tirrenica

Le chiese più belle del capoluogo toscano, Firenze

Leggi anche
Contentsads.com