Cosa vedere a Creta in un giorno: la guida completa

Se siete in viaggio verso quest'isola splendida, qui troverete la guida su cosa fare in un giorno a Creta, per non perdervi i luoghi di maggior interesse!

L’Isola di Creta, oltre che essere un paradiso naturale e incontaminato, è anche la sede di un pezzo importante di storia: qui nacque nel 2300 a.C la civiltà minoica, la più antica di tutta Europa e che per lungo tempo fu la dominatrice del commercio marittimo del Mediterraneo.

Cosa vedere a Creta in 3 giorni

Se siete in viaggio verso quest’isola splendida, questo articolo fa per voi: qui troverete la guida su cosa fare in 3 giorni a Creta, per non perdervi i luoghi di maggior interesse!

Palazzo di Cnosso

Il Palazzo di Cnosso è uno dei siti archeologici più importanti di tutta la Grecia. Risale agli albori della civiltà ellenica, che prosperò a Creta in quella che viene chiamata età del bronzo.

Infatti, intorno al 2.700 a.C. si sviluppò la civiltà minoica, che vedeva il suo centro principale proprio a Cnosso.

I resti del palazzo sono davvero ben conservati e saranno capaci di trasportarvi in un tempo lontano e suggestivo, dove una delle civiltà più importanti della storia ha prosperato.

Heraklion

Si tratta della capitale dell’isola, importante centro commerciale ed economico moderno, ma non solo: la città custodisce anche un cuore antico, testimoniato dall’interessante Museo Archeologico.

Qui vengono raccontati quasi 5.000 anni di storia cretese, dal neolitico fino al periodo romano. Ovviamente, la sezione dedicata alla civiltà minoica è la più vasta e completa. con splendide testimonianze di ceramiche, gioielli, sarcofagi e gli straordinari affreschi rinvenuti al Palazzo di Cnosso.

Spiaggia Elafonissi

Creta è da visitare non solo per le attrazioni storiche, ma anche per quelle naturali: infatti è un’isola paradisiaca, fatta di spiagge bianche e di un mare simile a una piscina naturale.

Una delle spiagge più belle da non perdere è Elafonissi: una sottile lingua di sabbia, che tende al colore rosa, porta verso un mare placido e trasparente, incontaminato. E’ il luogo perfetto dove rilassarsi sotto l’ombrellone visto che non è nemmeno troppo affollata.

Festo

Composta da tre palazzi distinti, la città di Festo è un luogo da visitare a tutti i costi.

Il più importante tra i palazzi, era il Palazzo Reale, di cui si possono ancora ammirare i suoi resti, passeggiando tra le rovine di una civiltà unica, da cui gran parte delle nostre terre si è sviluppata.

Il più importante tra i reperti qui ritrovati è il famoso Disco di Festo. Oggi custodito al Museo Archeologico di Heraklion, è uno dei più grandi misteri dell’archeologia: infatti, non è ancora chiara quale fosse la sua funzione, ma è la più importante testimonianza dell’antica lingua scritta minoica.

Rethymno

In questa piccola cittadina è stato lasciato il segno anche dal popolo italiano: appena arriverete vedrete i resti di una fortezza veneziana, che si insediò nell’isola con scopi commerciali.

Non solo, anche il passaggio degli Ottomani è evidente: la moschea Neratze, che si affaccia sulla piazza veneziana. Un bellissimo gioco di equilibri tra civiltà diverse tra loro, ma che condividono un passato.

Scritto da Federica Maldari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dove è stato girato “Il Labirinto del silenzio”: la location

Perché comprare una casa al mare a Brindisi

Leggi anche
Contentsads.com