Notizie.it logo

Cosa vedere in Marocco in cinque giorni

Cosa vedere in Marocco in cinque giorni

Una bella alternativa alle solite mete marocchine è il fantastico Sud. Nel deserto, in 5 giorni, si può fare un’esperienza straordinaria! Ecco un tour del tutto originale e affascinante.

Giorno 1: Marrakech – Alto Atlante – Kasbah Telouet – Ksar Ait Benhaddhou – Agdz (km 270)
Arrivo all’aeroporto di Marrakech, e partenza per Ouarzazate passando attraverso le alte montagne dell’Atlante sul passo del Col du Tichka (2260 metri), da dove si possono ammirare gli spettacolari paesaggi dell’Alto Atlante. Visita alla kasbah Telouet, due maestose kasbah edificate da un Pasha nel 12° secolo. Poi visita dello stupendo Ksar di Ait Benhaddhou, uno splendido castello di sabbia adagiato come per magia in un campo di mandorli; talmente bello con i suoi giochi di luce da divenire lo scenario di molti film famosi come “Lawrence d’Arabia” e “Un the nel deserto”.

Kasbah di tale fierezza da divenire patrimonio mondiale dell’UNESCO. È l’unica kasbah che mostra intatta l’architettura del sud Marocco. Proseguimento lungo la bella Valle del Draa, con il suo immenso palmeto fino ad Agdz.

Giorno 2: Agdz – Ksar Tamnougalt – Ncob – Tazarine – Rissani – Merzouga (km 300)
Partenza per la visita dello splendido Ksar di Tamnougalt, dove è stato girato anche il Paziente inglese. La strada Agdz – Rissani attraversa numerosi villaggi berberi. Sosta a Rissani per visitarne il vivace mercato locale. Poi proseguimento fino a Merzouga, alle porte del deserto Erg Chebbi, dove troverete i vostri cammelli e partirete per un camel trek sulle splendide dune dorate di circa un’ora e mezza/due, fino ad un accampamento tendato in stile berbero. Apprezzerete la pura bellezza del paesaggio, seduti al fuoco del bivacco in una sera indimenticabile sotto un cielo stellato.

Giorno 3: Merzouga – visita della regione di Merzouga – Villaggio Gnowa (km 60)
Dopo aver ammirato una splendida alba sulle dune faremo rientro con i cammelli a Merzouga, dove sarà possibile fare colazione e una doccia.

Poi la giornata sarà dedicata alla scoperta della regione di Merzouga: la zona dove si trovano i fossili naturali del deserto, il villaggio di Tissrdmin dove sono stati girati molti film, il deserto nero con le sue pietre vulcaniche e la visita ad una famiglia nomade. Visita al villaggio di Kamlia, famoso per i suoi abitanti provenienti dall’Africa Nera e per la loro musica. Ritornando a Merzouga potrete gustare la cena e la pace del deserto.

Giorno 4: Merzouga – Erfoud – Gole del Todra – Gole del Dades (km 250)
Partenza per Erfoud dove si assiste la lavorazione dei fossili di cui è ricca la zona. Proseguimento verso le Gole del Todra, in uno scenario selvaggio popolato di villaggi berberi e oasi. Visita della gole del Todra intagliate nelle montagne e poi proseguimento fino alla Valle del Dades.

Giorno 5: Gole del Dades – Valle delle rose – Ouarzazate – Kasbah Taurirt – Marrakech (km 270)
Visita delle belle gole del Dades, per poi procedere in direzione Marrakech attraverso la valle delle rose e Ouarzazate.

Qui visita alla famosa kasbah Taurirt. Arrivo a Marrakech alla sera.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche