Cosa vedere sul lago d’Iseo in un giorno

Una gita sul lago d'Iseo per rilassare mente e corpo e, per deliziare il palato!

Se avete solamente un giorno e volete farlo fruttare a pieno sul lago d’Iseo, non temete, perchè questa zona offre un sacco di spunti per tutti i gusti, tutte le età e tutte le tasche. Innanzitutto, bisogna dire che questo specchio d’acqua è un piccolo gioiello a metà strada tra Brescia e Bergamo, incastonato tra le dolci colline della Franciacorta e le montagne della Val Trompia.

Qui si combinano la natura, il buon cibo e il vino raffinato. Non a caso, è stato notato da molti poeti e pittori nei secoli scorsi, tra cui Leonardo da Vinci. Forse è meno turistico e attaente del Lago di Garda, ma non ha niente da invidiargli in quanto a paesaggi e divertimento.

Cosa vedere sul lago d’Iseo

Per iniziare questo breve tour, si consiglia di partire da Iseo, la cittadina da cui prende il nome il lago.

Tra i siti culturali più importanti ci sono la Pieve di Sant’Andrea, la Chiesa di San Silvestro e il Castello Oldofredi, mentre per gli amanti della natura è d’obbligo la visita alle Torbiere del Sebino, un parco naturale di rilevanza internazionale, dove si trova anche il monastero di San Pietro in Lamosa.

Arrivati all’ora di pranzo, c’è veramente l’imbarazzo della scelta, tra piatti tipici della zona o meno.

Se volete provare il pesce di lago, in particolare la tinca al forno, la tappa imprescindibile è la Trattoria del Muliner, a Clusane. Si tratta di un ristorante elegante, dove poter gustare un antipasto misto di pesce di lago. Non perdetevi poi le specialità tipiche, come i casoncelli, la polenta e il bagoss, solo per citarne alcuni.

Monte Isola

Forse la tappa più suggestiva è Monte Isola, questa isoletta che si staglia al centro del Lago d’Iseo, la più grande isola lacustre d’Europa.

Completamente pedonale, si possono noleggiare bici per girarla in lungo e in largo. Il tratto più breve in traghetto parte da Sulzano, con solo 15 minuti di viaggio.

Da non perdere il museo delle reti da pesca, minuscolo (composto da una sola stanza), ma interessantissimo. Per ammirare invece tutto il lago si consiglia di salire fino al Santuario della Ceriola, risalente al XVI secolo.

Se vi resta ancora dello spazio nello stomaco, si consiglia di provare il salame di monteisola, magari per una merenda ristoratrice dopo tanto camminare su e giù per le viuzze.

Tornando a Sulzano, vari sono i punti d’interesse da non perdere: il Santuario di Santa Maria del Giogo con una vista mozzafiato del lago e della Val Trompia, il borgo di Tassano, la cascata del Petoi, la chiesa parrocchiale di San Giorgio e la chiesa di San Fermo. Anche il lungolago merita una passeggiata.

Franciacorta

Cos’altro vedere sul lago d’Iseo in un giorno? Trovandosi già sul ciglio della Franciacorta, una visita a questa zona incantevole è d’obbligo, soprattutto se siete amanti del buon vino. Comprende 18 comuni ed è disseminata da cantine di ogni tipo. Si consiglia di prenotare una visita per scoprire un mondo a sè e per non perdersi le magnifiche viste dei vigneti, ma soprattutto delle ville in cui si trovano le aziende.

Tra le più famose ci sono Berlucchi, Ca’ del Bosco e Bellavista. Se siete interessati alla viticoltura biologica, allora Barone Pizzini fa per voi. Da provare è sicuramente il Franciacorta Rosè del 2008, che ha vinto il primo premio per il miglior vino biologico al mondo.

Insomma, il Lago d’Iseo non sarà grande e rinomato quanto i vicini Lago di Garda o Lago di Como, ma sicuramente ha molto da offrire ai visitatori. Forse però un giorno soltanto non vi basterà per goderlo a pieno…

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Zanzibar ad Agosto, dove andare per godersi la vacanza

Cosa vedere a San Pedro de Atacama: la guida

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.