Notizie.it logo

La cucina della Sicilia

La cucina della Sicilia

La cucina siciliana mostra le tracce di tutte le culture che si stabilirono in Sicilia negli ultimi due millenni. Anche se la sua cucina ha molto in comune con la cucina italiana, la cucina siciliana ha anche influenze greche, spagnole e arabe.

Il siciliano cuoco Miteco Siculo, nato nel 5 ° secolo aC, ha il merito di aver portato la conoscenza della gastronomia siciliana in Grecia: il suo libro di cucina è stato il primo in greco, quindi, è stato il primo autore di libro di cucina in tutte le lingue il cui nome è noto.

L’uso di albicocche, zucchero, agrumi, meloni dolci, riso, zafferano, uvetta, noce moscata, chiodi di garofano, pepe, pinoli, cannella (con preparazioni fritte), è un segno di influenze arabe dalla dominazione araba della Sicilia nel 10 ° e 11 ° secolo.

Più tardi, gli spagnoli ha introdotto numerosi elementi dal Nuovo Mondo, tra cui il cacao, mais, peperoni, tacchino, e pomodori e altri prodotti.

A Catania, sulla costa orientale, inizialmente occupato dai coloni greci, pesce, olive, fave , pistacchio e verdure fresche sono preferiti. Gran parte della cucina dell’isola incoraggia l’uso di verdure fresche come melanzane, peperoni, pomodori e, e il pesce come il tonno, orata, branzino, seppie e pesce spada. A Trapani in un angolo estremo occidentale dell’isola, le influenze del Nord Africa sono chiare nell’uso del couscous.

© Riproduzione riservata

1
Scrivi un commento

1000
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
0 Commentatori
più recenti più vecchi
Giardini Naxos: gastronomia, rosticceria e pasticceria - Viaggiamo

[…] Giardini Naxos e, in particolare, la cucina siciliana, è una cucina ricca. E’ la classica cucina mediterranea molto variegata e […]

Leggi anche
Leggi anche