Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Duty free: gli aeroporti più convenienti in cui comprare

duty free

I Duty free sono presenti in tutti gli aeroporti del mondo,. Quali sono però i più convenienti?

I Duty free sono presenti in tutti gli aeroporti. Che si tratti di un modo per passare il tempo oppure di una vera e propria ricerca di qualcosa di conveniente, sono pochi i viaggiatori che resistono alla tentazione di acquistare qui qualcosa. Nei Duty free degli aeroporti si trova infatti qualsiasi cosa: dolci, alimenti doc e dop, smartphone, profumi, souvenir, abiti, ma anche liquori o sigarette. La scelta è quasi infinita ed è facile pensare che gli acquisti siano sempre convenienti. Tuttavia, non è esattamente così e dire Duty free non significa necessariamente dire economico.

Cos’è un Duty free

Duty free deriva dall’inglese e significa letteralmente “negozio senza imposte”. Si tratta di un negozio al dettaglio, che non applica le imposte sulle merci che propone in vendita nei suoi scaffali. Il Duty free è situato in zone franche come aeroporti, navi da crociera o alcune particolari zone geografiche. Pensate ad esempio al comune italiano di Livigno che, a causa della posizione sfavorevole, della lontananza dagli altri centri e della scarsità di vie di comunicazione, è stato considerato zona franca fin dai tempi antichi, non solo quindi negli ultimi anni.

Ad un Duty free aeroportuale, invece, mostrando la carta d’imbarco internazionale non si pagano le tasse, solo però su alcune merci.

Tuttavia, ciò che spesso molti non sanno è che queste tasse variano, da paese a paese. Inoltre, a seconda del prodotto e dell’aeroporto i prezzi possono cambiare notevolmente. Lo ha fatto notare una ricerca basata sugli anni 2015 e 2016. Tale ricerca ha comparato i prezzi di alcuni prodotti, come alcolici, snack, sigarette e profumi, nei principali aeroporti mondiali e nelle catene di distribuzione, evidenziando la disparità e, spesso, anche la non convenienza del Duty free. Per questo motivo è sempre buona norma cercare e confrontare il prezzo del prodotto online, oppure cercare lo stesso prodotto nei vari Duty free del mondo per capire dove realmente maggiormente conviene acquiastarlo.

Questa ambiguità, ovvero il fatto cioè che le merci nei Duty free, pur essendo esenti dalle tasse, possono comunque costare di più, si spiega facilmente. In molti casi infatti la riduzione dell’Iva è soltanto apparente. Lo sconto è applicato su un prezzo determinato dal venditore.

Tale prezzo di partenza è spesso molto più alto di quello che invece si trova nei supermercati o nei negozi cittadini.

Cosa trovare nei Duty free

Nonostante la convenienza economica sia spesso più apparente che reale, lo shopping dei viaggiatori non conosce battute d’arresto e genera un giro d’affari notevole in tutto il mondo. Questo succede perché la differenza dei prezzi è compensata dalle comodità che gli acquisti in Duty free possono fornire. Alcuni esempi?

Il Duty free offre la possibilità di risparmiare su alcune categorie di prodotti, per cui le tasse variano notevolmente da stato a stato: si pensi alle sigarette. Inoltre, al Duty free è possibile acquistare prodotti alimentari locali senza uscire dall’aeroporto e a prezzi decisamente più vantaggiosi di quelli che gli stessi prodotti avrebbero se acquistati direttamente nel Paese di origine. Si può inoltre usare il Duty free per spendere la valuta locale che avanza da un viaggio o per comprare liquidi e bevande senza essere costretti dai controlli di sicurezza a imbarcarli nel bagaglio.

Una bella comodità, soprattutto per chi cerca di risparmiare volando solo con il bagaglio a mano!

Quali sono gli aeroporti con i Duty free più convenienti

Quali sono però i Duty free migliori e più convenienti del mondo? Per stabilire quali siano gli aeroporti più convenienti, bisogna capire di che merce si sta parlando prima di tutto. All’aeroporto Chek Lap Lok di Hong Kong gli affari si fanno con la tecnologia, mentre al Chhatrapati Shivaji di Mumbai con le perle e le sete indiane. Ad Abu Dhabi e Dubai conviene guardare le gioiellerie, mentre a Kuala Lumpur in Malesia potete andare a caccia di sconti sui beni di lusso.

Tra i Duty free più convenienti figurano anche il Terminal 5 di Heathrow a Londra, soprattutto per quanto riguarda la moda sartoriale inglese, il Terminal 2 al Charles de Gaulle di Parigi per acquistare gli originali macaron da Madame Ladurée e il terminal principale di Incheon, Seul, per comprare i migliori cosmetici coreani.

Cos’è World Duty Free

Quando si parla di Duty free, non si può non citare la World Duty Free S.p.A., la holding italiana che controlla il World Duty Free Group.

La società è attiva nel settore delle vendite al dettaglio nelle aree commerciali aeroportuali ed opera in tutti i continenti, con più di 500 punti vendita in 130 diverse sedi. Vende prodotti per tutti i settori dello shopping in aeroporto, grazie ai suoi negozi Tax and Duty free.

© Riproduzione riservata
Leggi anche