Notizie.it logo

Formentera: cosa fare e vedere in primavera

Formentera: cosa fare e vedere in primavera

Formentera non è solo una meta valida per l'estate. Infatti, per il mese di Aprile, l'isola propone ai suoi ospiti una serie di iniziative valide.

Non solo mare a Formentera. La più piccola delle isole Baleari è una delle mete più conosciute d’Europa, soprattutto da parte dei Vip nel periodo estivo. Eppure, l’isola ha diverse proposte da offrire ai turisti e viaggiatori anche in primavera, in particolare nel periodo di Pasqua. Infatti, la comunità locale si rende artefice di una serie di iniziative aventi l’obiettivo di far conoscere la tradizione culturale dell’isola di Formentera, in particolare con riti, danze e spettacoli in grado di animare l’intera vacanza dei viaggiatori.

Formentera in primavera

Bagni e molto altro. Con l’arrivo della stagione primaverile, in particolare nel periodo di Pasqua gli abitanti dell’isola di Formentera si organizzano per realizzare una serie di iniziative a sfondo storico-culturale per animare la vacanza dei turisti. Questi ultimi iniziano ad arrivare nella più piccola delle Baleari, attirati dalla possibilità di effettuare i primi bagni in acqua, con il bene stare di un clima prevalentemente mite.

Tuttavia, i viaggiatori si renderanno subito conto che il mare sia solo la superficie delle possibilità che si possono vivere a Formentera.

La sola partecipazione alla Semana Santa a Sant Francesc Xavier vale il prezzo del biglietto. Oltre alle celebrazioni pasquali e le rievocazioni storiche della Risurrezione di Gesù Cristo, i turisti non possono certo perdersi una serie di degustazioni gastronomiche delle ricette tradizionali di Formentera per il periodo della Quaresima. Tra le pietanze offerte, svetta il cuinat, uno stufato di verdure e legumi e il flaò, la famosa cheesecake alla menta.

Turismo ecosostenibile

In primavera l’isola di Formentera è all’insegna del turismo ecosostenibile. Dimenticate per un momento i locali, le discoteche sulla spiaggia e la “movida” notturna. Nel periodo primaverile, la più piccola delle Baleari propone un’esperienza di tipo diverso. Lasciando ancora nell’armadio i panni festaioli e delle notti estive, l’isola di Formentera propone ai suoi ospiti di cimentarsi in escursioni e passeggiate, alla scoperta di scorci paesaggistici inaspettati.

Proprio per questo, gli addetti ai lavori consigliano ai visitatori un pacchetto nutrito di percorsi, per un totale di 32 strade di circa 130 km.

I tragitti sono tutti percorribili sia in bicicletta, sia a piedi. Tra questi si distingue senza problemi quello che collega Caló de Sant Agustì a el Pilar de la Mola. Nell’attraversarlo, i turisti possono trovarsi di fronte a spettacoli naturali talmente belli e unici da quasi mozzare il fiato.

Infine, ovviamente, non mancano di certo le attività balneari. Non essendo ancora nel pieno della stagione estiva, le spiagge sono per lo più poco affollate, cosa che consente ai viaggiatori di goderne ancor meglio che in estate. Tra i lidi più conosciuti, si segnalano quelli di Illetes e Llevant, famosi per la loro sabbia bianchissima, a cui si accostano anche Cala Saona – conosciuta per i suoi scogli rossi – e Migjorn, tra le spiagge più grandi dell’isola di Formentera.

© Riproduzione riservata
Leggi anche