Lessinia: percorsi facili per escursioni in famiglia

I percorsi facili più belli della Lessinia da intraprendere con la famiglia.

All’interno del Parco naturale della Lessinia si snodano numerosi percorsi facili da intraprendere insieme a grandi e piccini per una splendida gita nella natura. Tanti chilometri e paesaggi, che regalano momenti di tranquillità e relax tra le Prealpi venete.

Lessinia: i percorsi facili più belli

La Lessinia è un’area geografica che fa parte delle Prealpi venete. La zona si trova per la maggior parte nella provincia di Verona e, solo parzialmente, in quelle di Vicenza e di Trento.

Una parte del territorio costituisce, poi, il Parco naturale regionale della Lessinia. Con cime che raggiungono un’altitudine tra i 1500 e i 1800 metri sopra il livello del mare, all’interno del parco si possono ammirare paesaggi naturali mozzafiato.

Advertisements

Per entrare nel cuore del territorio e apprezzarne la bellezza vi sono numerosi sentieri con diversi gradi di difficoltà.

Quelli più semplici possono essere facilmente percorsi anche dai principianti e dai bambini.

Si tratta, infatti, di percorsi spesso brevi, che richiedono un paio d’ore di cammino, ma che regalano momenti di assoluto relax e di connessione con la natura circostante.

Vediamo, quindi, quali sono i sentieri più belli da percorrere per una passeggiata in compagnia.

Lessinia

Val Fraselle

Un percorso lunghetto ma adatto anche alle famiglie è quello che da Giazza giunge fino alla Val Fraselle.

Il percorso è lungo 5,5 chilometri ed è segnalato dal sentiero CAI n.284.

Il tempo medio di percorrenza è di poco più di due ore, e presenta un dislivello di 400 metri. Non vi sono, tuttavia, particolari difficoltà o tratti pericolosi. Infatti, il sentiero si sviluppa su strade sterrate e sentieri segnalati tra boschi di faggio, abete rosso e prati pascoli di media montagna.

San Rocco di Piegara

Un altro percorso molto interessante è quello che si snoda nei dintorni di San Rocco di Piegara.

Una passeggiata nella natura, leggera, nell’alta collina, percorribile in appena 2 ore.

Il sentiero è lungo 5 chilometri e presenta una pendenza minima, di appena 100 metri.

Il percorso inizia dalla piazza della chiesa di San Rocco e si segue il marciapiede verso monte per qualche centinaio di metri. Si raggiunge, poi, sul lato opposto della strada il veccho baito di contrada Doardi, caratteristico manufatto in pietra che ricorda la tradizione del “far formajo” in questi caseifici sociali tipici della Lessinia.

La passeggiata si inoltra prevalentemente su strade sterrate e asfaltate tra castagneti e pascoli di alta collina.

Contrade di Valdiporro

Un altro percorso interessante è quello che si inoltra tra le ccontrade di Valdiporro. Una passeggiata di 5,6 chilometri, adatto anche a famiglie, da percorrere in meno di 2 ore e che presenta una pendenza di 230 metri.

Il percorso procede prevalentemente su strade sterrate e asfaltate tra le contrade e i prati pascoli a monte del paese.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Campi Flegrei: la storia eruttiva e altre curiosità

Corvara in Badia: cosa fare per una vacanza perfetta

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media