Notizie.it logo

Lisbona: bellissima, ma poco accessibile

Lisbona: bellissima, ma alle volte inaccessibile

Una città meravigliosa che fa innamorare chiunque. Peccato che Lisbona alle volte sia così poco accessibile. Un piccolo difetto per una grande capitale.

Un glorioso passato

La capitale del Portogallo decadente che la rende unica e speciale. Guardare al suo glorioso passato ipnotizza e affascina. Certo, al termine di una giornata uno può anche arrivare a maledire le stradine acciottolate e ripide, soprattutto se la si visita con bambini piccoli. In ogni caso, sia che ci andiate da soli, in coppia o con gli amici, Lisbona fa a tutti lo stesso effetto: tutti se ne innamorano.

Un’accessibilità da migliorare

Ogni mattina, dalla nostra camera guardavamo il panorama e ne rimanevamo deliziati. Eppure, in più di un’occasione abbiamo pensato che dovrebbero migliorarne l’accessibilità. Infatti, molte persone anziane o con disabilità, ma anche famiglie con bambini potrebbero godersi vacanze migliori in una città meno complicata. Per fortuna arrivare a Lisbona in auto è abbastanza semplice. Basta attraversare uno dei due ponti principali, il Vasco da Gama, (1,45 euro di pedaggio) e si entra in città.

Abbiamo scelto un hotel nella zona di Plaza de Marqués de Pombal il Tiara Park Atlantic, vicino al parco Eduardo VII.

Un hotel 5 stelle per evitare problemi

Viaggiando con i nostri bimbi piccoli, abbiamo preferito la zona moderna, a pochi passi dal centro. Pernottare in un 5 stelle, quando possibile, riduce al minimo i disagi, anche se incide sul budget. Abbiamo scelto bene. Senza dubbio uno dei migliori alberghi che avessimo mai visto durante i nostri viaggi e con un ottimo rapporto qualità prezzo. Avevamo una camera non molto grande, ma sufficiente per due adulti e due bambini. Spettacolare la vista sulla capitale, ottima la pulizia e la gentilezza del personale.

Camminare, il modo migliore di visitare

Appena arrivati a destinazione, abbiamo convenuto che uscire subito a camminare fosse il modo migliore per conoscere la città. Siamo partiti dalla graziosa e vivace Avenida de Liberdade, l’arteria principale di Lisbona, per raggiungere poi la zona conosciuta come Baixa, che termina nel fiume Tago.

Lungo questo viale, pieno di alberi e giardini, sorge il centro finanziario di Lisbona con i suoi imponenti edifici. È questa la zona lussuosa dello shopping, una sorta di Champs Elysées portoghese. Baixa è una delle zone più affollate della capitale. Tra le colline su cui sorge la città, si trovano strade dritte e squadrate, pendii ripidi e vicoli stretti, ricostruiti dopo il famoso terremoto del 1755.

La Baixa, la città bassa di Lisbona

La città bassa è piena di piazze spaziose, ricche di statue di grandi dimensioni. Tra le altre la bellissima Plaza de Rossio. In questa antica piazza nel cuore della Baixa, si trova la statua di Pedro IV, la stazione e il Teatro Nazionale Dona Maria II, con le sue importanti attrazioni. Nei pressi del fiume Tago, ecco la Piazza del commercio con al centro la statua di José primo a cavallo. Il monumentale arco di Trionfo, che dà inizio alla città bassa, è il posto più animato, mentre la via Augusta è la principale di questa zona, sempre piena di vita e di negozi.

Una città da bere e da mangiare

Quando viaggiamo amiamo sempre provare la gastronomia locale e godere dei suoi sapori e dei suoi profumi.

Il luogo ideale per bere e mangiare è la Baixa, dove non si può rinunciare a un bacalao grillado, ancora più buono se gustato con calamari e spiedini di pesce. Ma per gli amanti della carne, posso garantire di aver provato anche la picanha, un super piatto con carne di manzo, riso, patate e insalata. Senza dubbio uno dei punti forti di Lisbona è anche la gastronomia, che sa soddisfare anche i palati più esigenti soprattutto grazie all’ottimo rapporto qualità prezzo.

© Riproduzione riservata
Leggi anche