Le location della commedia musicale “The Blues Brothers”

"The Blues Brothers" è una commedia musicale del 1980, che vede protagonista l'iconica band e il suo ritorno. Scoprite le location delle riprese.

“The Blues Brothers” è una commedia musicale del 1980, che vede protagonista la vivace città di Chicago di quegli anni.

Il film inizia con Jake “Joliet” Blues che esce di prigione, dove ad aspettarlo c’è il fratello Elwood.

La prima cosa che Jake decide di fare è quella di andare a trovare una persona a loro cara, Suor Mary “Pinguina” Stigmata, la madre superiore dell’orfanotrofio cattolico dove sono cresciuti.

La donna rivela ai due di essere in difficoltà economica, chiedendo il loro aiuto.

I due, riflettendo su come poter aiutare la suora, si dirigono nel mentre presso la chiesa del Reverendo Cleophus James e qui, gli giunge dall’alto un’illuminazione: riunire la ex band musicale di cui facevano parte.

Il film vede le avventure della band, tra inganni e marachelle, che porteranno ad una proficua raccolta di denaro per Suor Mary.

Le location della commedia “The Blues Brothers”

Per quanto riguarda le location delle riprese, gli interni del concerto tenuto dalla band nella sala grande del “Palace Hotel” vennero girati al teatro Palladium di Hollywood e il resto interamente nella vivace e colorata Chicago.

Teatro Palladium di Hollywood

L’Hollywood Palladium è un teatro situato al 6215 di Sunset Boulevard nel quartiere Hollywood di Los Angeles.

In stile Art Deco, l’edificio comprende una pista da ballo di 11.200 piedi quadrati ed è talmente iconico e importante per la città che è stato inserito nel Registro Nazionale dei Luoghi Storici nel 2016.

Chicago

Chicago è situata sulle rive del Lake Michigan nel cuore del Midwest e ogni anno è la meta di moltissimi turisti per via delle attrazioni che ha da proporre: infatti Chicago è la patria di squadre campioni in diverse discipline sportive, un’orchestra sinfonica acclamata a livello internazionale, monumenti architettonici di pregio, opere teatrali pluripremiate, e tanto altro ancora.

La città è un vero e proprio museo a cielo aperto per quanto riguarda l’architettura: è la patria di stili singolari ed innovativi che hanno formato l’architettura americana, anche grazie ad alcuni nomi di architetti che hanno operato qui, come Daniel Burnham, Louis Sullivan e Frank Lloyd Wright.

Scritto da Federica Maldari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La location del thriller “Safe House”: dove si trova?

Mare vicino a Chieti, le spiagge più belle

Leggi anche
Contentsads.com