La location del film “Colossal”: tra illusione e realtà

Il film "Colossal", un film psicologico intrigante e spaventoso, ma anche romantico. Ma dove è stato girato nella realtà?

In Colossal la protagonista Gloria, interpretata da Anne Hathaway, sta attraversando un burrascoso periodo professionale e privato dopo esser stata licenziata dal sito online per cui lavorava come giornalista, trascorrendo le sue giornate all’insegna dell’ubriachezza.

Quando il fidanzato Tim, frustrato dalla situazione, la caccia dall’appartamento di New York, dove convivevano, Gloria fa ritorno alla casa natale, Mainhead nel New Hampshire.

Sempre sul filo, la narrazione oscilla tra la commedia romantica americana e il film di mostri giapponese, amalgamandoli meravigliosamente.

La location reale del film “Colossal”

Nonostante nel film si veda la città di Seoul, in Corea, dove appare il mostro creato dalla protagonista, l’intero film è stato girato in Canada, più precisamente a Vancouver.

La storia di Vancouver

La storia di Vancouver ha inizio nell’anno 1792, quando il Capitano Inglese George Vancouver, alla ricerca delle acque che lo avrebbero portato al passaggio del nord-ovest, si ritrovò ad esplorare l’insenatura di Burrard Inlet, oggi uno dei principali porti di Vancouver.

Il capitano rimase profondamento colpito dalle bellezze naturali di quei paesaggi, che contraddistinguono la cittadina ancora oggi.

In poco tempo Vancouver divenne molto popolata, in primis perchè vennero scoperte importanti fonti d’oro. Successivamente, vista la ricchezza della città, si registrarono importanti flussi migratori.

Cosa vedere a Vancouver

Una delle principali attrazioni di Vancouver è la natura incredibile che circonda la città, che comprende una costa rocciosa, fantastiche foreste e una vista spettacolare sulle Rocky Mountains.

Gli abitanti, educati sin dal principio al rispetto per la natura, tengono molto al suo mantenimento e protezione.

Stanley park

Questo parco è il più grande di tutta la città e quello indiscussamente più bello.

L’area del parco apparteneva al territorio tradizionale di diversi popoli aborigeni, fra cui gli Squamish e i Musqueam. Il primo contatto dei nativi con gli Europei avvenne nel 1791, con l’arrivo del capitano spagnolo José María Narváez e del capitano britannico George Vancouver.

Il principale tratto distintivo del parco, che lo distingue dalla maggior parte degli altri parchi cittadini, è la presenza di vaste aree di foresta primeva dove sono stati preservati alberi antichi e di enormi dimensioni: oltre che godere di un paesaggio splendido, potrete immergervi nel passato, grazie a questo luogo ricco di storia e tradizione.

Scritto da Federica Maldari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dove andare con gli amici a Capodanno? Alcune idee divertenti

Natale in Irlanda: cosa vedere durante il periodo delle feste

Leggi anche
Contentsads.com