Malta cosa vedere in 3 giorni: tutte le tappe migliori

Un weekend lungo a Malta, tra storia e relax.

Malta, l’isola dei cavalieri. L’isola dove Ulisse si è fermato per sette anni dopo la guerra di Troia secondo la narrazione dell’Odissea.
Nel cuore del mar Mediterraneo , a soli 93 chilometri dalle coste della Sicilia e a poco più di duecento chilometri dalla Tunisia, è un mix davvero intrigante: ex colonia inglese, con forti influenze arabe, ma dal carattere fortemente mediterraneo.

Ecco a Malta cosa vedere in 3 giorni.

Malta cosa vedere in 3 giorni

Malta si raggiunge facilmente in aereo con molte delle compagnie aeree low cost. Si arriva all’aeroporto internazionale di Malta, nel centro-sud dell’isola.

Vi proponiamo un itinerario che percorra i luoghi più interessanti da vedere in un week end lungo. In realtà un fine settimana non è sufficiente per scoprire tutta l’isola, ma con una buona organizzazione si può entrare nell’atmosfera locale e coglierne l’essenza.

Come prima indicazione, consigliamo di alloggiare in un posto strategico per spostarsi facilmente. La migliore zona in quest’ottica è il centro nei villaggi di St Julian’s, Sliema o Gzira.

Questo perché sull’isola ci si muove comodamente con i mezzi pubblici e una buona idea potrebbe essere fare un abbonamento settimanale e muoversi così senza limitazioni su tutti gli autobus.

Giorno 1

Si parte da la Valletta, città fortificata, la capitale più piccola d’Europa con meno di un chilometro quadrato, riconosciuta nel 1980 patrimonio dell’umanità dell’Unesco.

Proprio per le sue dimensioni, si può visitare tranquillamente a piedi in mezza giornata e ci si può orientare facilmente per la sua composizione a griglia, una delle prime città europee costruita con questo sistema innovativo.

La maestosa Con-cattedrale di San Giovanni, costruita dai Cavalieri di Malta, che al suo interno ospita un capolavoro della pittura del Seicento: la “Decollazione di San Giovanni Battista” di Caravaggio.

I Giardini Barakka, oasi di verde nel cuore di Valletta che si affaccia sulla vista delle Tre Città.

A mezzogiorno è possibile assistere al tradizionale spettacolo dello sparo dei cannoni.

Un giro tra i vicoli del centro storico, dove ogni dettaglio sembra una cartolina.

Non lontane dalla Valletta si trovano le famose Tre Città di Malta: Senglea, Vittoriosa e Cospicua, la cui storia risale ai tempi dei Cavalieri. Sono dei pittoreschi villaggi fortificati, edificati in passato per il commercio navale. Per visitare questa parte dell’isola un pomeriggio è sufficiente poiché le Tre Città non sono molto grandi. Per arrivare in Valletta si può prendere l’autobus o il traghetto.

Giorno 2

Sliema e St Julian’s

Sono le località più visitate dai turisti e dove solitamente è più comodo alloggiare proprio per muoversi alla scoperta dell’isola, oltre che per la presenza di tutti i servizi: dagli alberghi, alle banche, negozi e ristoranti.

Anche per questa zona è sufficiente una mezza giornata per girarla. Tra le attrazioni principali indichiamo Balluta Bay che costeggia la chiesa di Notre Dame de Mont Carmel e poco più avanti Spinola Bay.

Lungo tutto il percorso ci sono molte spiagge dalle quali fare il bagno.

Mdina

Al centro dell’isola, nel punto più alto, sorge Mdina, la città fortificata medievale più bella di tutta l’isola, che è stata la capitale prima di Valletta.
Cinta da mure arabe esterne, al suo interno custodisce affascinanti edifici storici.

Da qui si può procedere nella città di Rabat, famosa per i suoi siti archeologici e concludere con una cena tipica locale.

Giorno 3

Per l’ultimo giorno proponiamo un’attrazione davvero tipica: la visita di Marsaxlokk, un piccolo villaggio di pescatori a sud di Malta. Il villaggio è davvero caratteristico, caratterizzato dalle colorate case che si affacciano sulla spiaggi e dai lazzu, le locali barche maltesi, simbolo dell’isola, e rappresenta uno dei posti più tradizionali ma soprattutto autentici dell’isola.

Concludendo, organizzare un viaggio, se pur breve, a Malta è un’ottima idea per tutto quello che può offrire : mare con acqua cristallina, ottimo clima, buon cibo e soprattutto tanta storia, tangibile nell’aria, che fa sognare chi scopre questa piccola meravigliosa isola.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Parigi cosa vedere con i bambini, le mete più adatte

Rodi cosa vedere in un giorno: i nostri spunti

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.