Dove si trova il mare più agitato del mondo?

Avete la nausea facile? Allora potreste voler evitare queste destinazioni...

Non sapete dove si trovi il mare più agitato del mondo? Non c’è niente di più eccitante che prepararsi per una crociera! Tuttavia, alcuni aspetti possono essere preoccupanti, come il maltempo in mare o il mal di mare.

Se siete molto sfortunati, la vostra compagnia di crociera potrebbe evitare alcuni dei mari più agitati, facendovi perdere uno dei luoghi della vostra lista di desideri! In altri casi, le crociere vengono ritardate a causa del maltempo che rende impossibile l’imbarco.

Tuttavia, la maggior parte delle navi da crociera moderne è in grado di navigare in mari agitati, come la stagione degli uragani nei Caraibi e il Passaggio di Drake in Antartide, molto bene e senza problemi.

Inoltre, alcuni passeggeri amano il brivido di trovarsi in un mare molto mosso che produce grandi onde, venti potenti e crociere increspate.

Dove si trova il mare più agitato del mondo?

Il Golfo dell’Alaska

Se state programmando una crociera in Alaska, la maggior parte del viaggio comprenderà una navigazione tranquilla attraverso l’Inside Passage, che ospita acque calme e diverse isole che offrono riparo.

Tuttavia, alcuni porti richiedono l’attraversamento del Golfo dell’Alaska, come Anchorage, Seward e Whittier. Qui, l’aria gelida dell’Artico e le potenti correnti di superficie si combinano per creare un’area agitata con grandi tempeste.

Il periodo più burrascoso nel Golfo dell’Alaska va da ottobre a febbraio, ma tenete presente che le tempeste possono verificarsi anche al di fuori di questa finestra.

Il Mar Cinese Meridionale

Situato nell’Oceano Pacifico nord-occidentale, il Mar Cinese Meridionale è un’area agitata o molto agitata che può produrre grandi tempeste in qualsiasi momento dell’anno. Queste tempeste comprendono cicloni e tifoni tropicali, che si verificano in genere da luglio a novembre, nella stagione delle tempeste tropicali.

il mare più agitato del mondo classifica

Queste tempeste tropicali producono le onde più alte e il periodo peggiore per visitarla è agosto e settembre, quando c’è il picco della stagione delle tempeste.

La zona ospita anche una barriera corallina affondata, isole basse e atolli appena coperti, che viene chiamata “Dangerous Ground”.

Il Passaggio di Drake

Le crociere attraverso l’Oceano Antartico (noto anche come Oceano Australe o Oceano Meridionale che gira intorno all’Antartide) sono famose per la presenza di acque spesso agitate, come i famosi mari tempestosi del Passaggio di Drake.

Il passaggio è la traversata più breve verso l’Antartide e si trova tra Capo Horn e le Isole Shetland Meridionali, all’estremità meridionale del Sud America. È anche lo specchio d’acqua in cui si congiungono l’Oceano Atlantico e l’Oceano Pacifico.

Considerata facilmente uno dei mari più difficili, se non l’oceano più difficile, l’area comprende una corrente con un flusso senza ostacoli, un’elevata velocità del vento, un enorme volume d’acqua, frequenti mareggiate e la mancanza di grandi masse terrestri. Queste caratteristiche si combinano per creare crociere che di solito includono acque agitate, indipendentemente dal periodo dell’anno.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I 5 acquari più grandi d’Europa

Migliori locali dove fare un aperitivo a Milano Brera

Leggi anche
Contentsads.com