Notizie.it logo

Multe e sanzioni nella zona a traffico limitato di Milano

Milano

Tutti sanno che nelle zone a traffico limitato la circolazione è consentita soltanto ad alcuni veicoli ed in orari prestabiliti. A Milano esiste la cosiddetta Area C.

Sei di passaggio a Milano, magari sei andato a fare una visita al Museo delle Culture. Oppure stai tornando in albergo dopo un concerto al Forum di Assago. Non conoscendo la città, temi di esserti imbattuto in una zona a traffico limitato, ma non ne hai la certezza? Ecco alcune delucidazioni e consigli utili per evitare multe e sanzioni.

Area C

Tutti sanno che nelle zone a traffico limitato la circolazione è consentita soltanto ad alcuni veicoli ed in orari prestabiliti. A Milano esiste la cosiddetta Area C. Quello che una volta si chiamava Ecopass e serviva per entrare nel centro della città solo per alcune categorie di veicoli. Nel 2012 si è trasformato in Area C. Prima, con l’Ecopass, la tariffa d’ingresso era stabilita in base ad alcuni criteri d’inquinamento del veicolo. Con l’Area C il costo è stato uniformato e alzato a 5 euro.

Anche i residenti devono pagarla in una versione ridotta, di 2 euro, laddove superino il limite di 40 accessi giornalieri annuali.

Inoltre, l’accesso alla Zona a Traffico Limitato è gratuito per i veicoli elettrici; ibridi; i motorini e le moto di qualsiasi cilindrata, purché non considerate Euro 0. In più sono completamente esenti dal pagamento: i veicoli con contrassegno di invalidi, ma con i titolari a bordo; veicoli dotati di attrezzature per il trasporto dei disabili motori; automezzi delle Forze Armate, Forze di Polizia, Croce Rossa, ASL; ambulanze e veicoli privati usati da personale sanitario in servizio; veicoli del Corpo Consolare o del Corpo Diplomatico.

Fasce orarie

La validità oraria dell’Area C a Milano è in vigore dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30, il giovedì invece cambia ed è dalle 7.30 fino alle 18. Va anche detto che in particolari periodi dell’anno, l’Area C viene sospesa, nel 2017, ad esempio, non è rimasta attiva durante la settimana di Ferragosto, ovvero nei giorni dal 14 agosto, fino al 20 agosto.

Zona dell’Area C

L’Area C corrisponde ad un’area di 8,2 chilometri quadrati e corrispondono alla Cerchia dei Bastioni, ovvero il nucleo d’origine della città di Milano.

L’ingresso in Area C è controllato da 37 ingressi, chiamati “varchi d’accesso”, di cui 31 sono varchi di Zona a Traffico Limitato. I restanti 6 sono varchi riservati a mezzi pubblici e motociclette. Tutti i punti di ingresso sono monitorati da un con una rete di telecamere connesse ad un sistema informatico in grado di verificare la categoria del veicolo in entrata. Ne controllano l’avvenuto pagamento o l’eventuale infrazione tramite la targa.

Costo della sanzione

La Polizia Locale monitora quotidianamente i varchi d’ingresso dell’Area C attraverso i sistemi di videosorveglianza e le pattuglie, pronti a sanzionare i trasgressori. Il costo di tale multa può andare dagli 80 euro fino ad un massimo di 335 euro. Se il pagamento della stessa avviene entro 5 giorni dall’emissione, è possibile ottenere uno sconto pari al 30% ma, tuttavia, al costo della sanzione vanno sommate altre spese pari a circa 14 euro, compresi di spesa di accertamento, procedimento e notifica.

Il trasgressore ha diritto in ogni caso di fare ricorso e saldare la multa entro un massimo 60 giorni.
Se viene superata tale soglia temporale, scatta una maggiorazione del 10%, nonché ulteriori interessi per il ritardo del pagamento.

Perciò fare ricorso per evitare il pagamento della multa risulta alquanto rischioso in quanto ci si troverebbe a dover sostenere quasi il doppio della multa, oltre ovviamente a tutte le spese giudiziarie.

Ricorsi e istanze

Nel caso in cui si sia convinti di non essere nel torto, è possibile scaricare le istanze direttamente dal sito del Comune di Milano. Queste coprono varie particolarità, infatti il sistema informatico non sempre è infallibile. Può succedere che questo riconosca una targa sbagliata. Non rilevi l’avvenuto pagamento dell’ingresso in Area C nel database, o non consideri come tali, veicoli che sono esenti dal pagamento del ticket. In questi casi è, appunto, necessario dimostrare l’avvenuto pagamento tramite copia del ticket. Lo si può fare spedendolo via e-mail o fax agli uffici del Comune di Milano. Laddove il veicolo risultava rubato oppure non era più dello stesso proprietario è necessario compilare le apposite istanze presenti sul sito del Comune di Milano.

Dove pagare

Per evitare di ricadere nelle sanzioni, l’ingresso può essere pagato tramite: Telepass; attraverso un sistema on-line; RID bancario pre-autorizzato; presso le tabaccherie e le edicole o all’Atm point; sulla piattaforma messa a disposizione sul sito ufficiale del Comune di Milano; con una telefonata al centralino Area C; via SMS al numero 48444 scrivendo la targa del veicolo interessato e ricevendo in risposta un PIN valido per l’intera giornata; oppure anche con un account PayPal; attraverso i bancomat Intesa San Paolo; infine, nei parcometri.

Inoltre, è possibile acquistare proprio nei parcometri un ticket cumulativo del valore di 30 o 60 euro.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Littlelife Mini Trolley Tartaruga - LittleLife
79 €
Compra ora
Y Not? Borsa Donna a Tracolla Y NOT J-331 Champs Elysees
51.6 €
86 € -40 %
Compra ora