Notizie.it logo

Nanchino, cosa fare e vedere nella Cina Orientale

Nanchino, cosa fare e vedere nella Cina Orientale

Nanchino ha molto da offrire a tutti gli appassionati di cultura cinese, ma non solo. Ecco quindi cosa vedere assolutamente una volta in città.

Alla scoperta di Nanchino. Un tempo capitale della Cina, oggi la città rappresenta un punto di riferimento nella storia politica e sociale del Paese, ma non solo. Come indicato dagli esperti, infatti, nel territorio di Nanchino è stato possibile trovare dei resti archeologici di Homo Erectus, risalenti a circa 600.000 anni fa. In questo senso occorre andare a recuperare alcuni dei luoghi più interessanti della città. Ecco una lista di cosa vedere a Nanchino.
Se state pensando di partire per la cina consigliamo di consultare expedia o volagratis per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Nanchino da scoprire

Aggirarsi tra le vie di Nanchino può essere un’esperienza unica. Tuttavia, senza il giusto criterio, è possibile perdersi alcune delle chicche più interessanti della città. Innanzitutto, si consiglia di ammirare le mura di Nanchino. Si tratta di una costruzione di ben 600 anni, risalente all’epoca in cui sulla Cina regnavano le dinastie imperiali, tra cui quella Ming, che elesse Nanchino a capitale dell’impero. Le radici storiche della città sembrano aver trovato un perfetto equilibrio con l’intenzione dei cittadini di proiettarsi verso il futuro. Non stupisce quindi il fatto di vedere antiche abitazioni affiancarsi in modo quasi geometrico agli edifici più recenti, dal forte slancio verso la modernità.

La città è nota anche per la sua accoglienza. Proprio per questo motivo, gli addetti ai lavori le hanno conferito il titolo di città universitaria e meta prediletta degli expat.

Il motivo di un afflusso così intenso di stranieri e studenti sarebbe dovuto al fatto che la città offre un contesto molto più rilassato rispetto a quello di Pechino o Shanghai.

La possibilità di stare in pace

Lontana dal traffico e dalla confusione delle grandi metropoli, Nanchino offre un ambiente tranquillo ai suoi 8,3 milioni di abitanti. Per rendersene conto, è necessario guardare ai quartieri della città. Tra questi – ad esempio – si segnala quello di Pukou. Proprio qui è possibile prendere un salendo un bus che conduce in soli in 30 minuti l’area panoramica di Laoshan – o Mount Lao – con le sue colline boschive ricche di sentieri e di percorsi per isolarsi dal mondo. Il contatto con la natura è fondamentale per avere un po’ di pace e silenzio, ecco perché nel cuore di Nanchino è possibile accedere al lago Xuanwu.

Quest’ultimo è riconosciuto sia dai cittadini, sia dagli addetti ai lavori come un’oasi di pace, ricca di templi, di ristoranti e di tea house. L’ideale per chi vuole riposarsi dopo delle giornate intense e frenetiche. A Nanchino è possibile riposarsi anche dedicando il proprio tempo libero a una passeggiata. Infatti, percorrendo le strade del Lao Men Dong, i visitatori possono soffermarsi ad ammirare le ricostruzioni in legno delle abitazioni tradizionali cinesi. Queste ultime sono il risultato di un attento studio dell’architettura storica della Cina.


© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche