Notizie.it logo

Disneyland, nuova espansione per il parco di Shanghai

shanghai

Dopo due anni e mezzo di attività e l'inaugurazione di un'area a tema Toy Story, Disneyland Shanghai è pronto per una seconda espansione.

Disney ha parlato di espandere il suo complesso del parco a tema di Shanghai fin da prima della sua inaugurazione ufficiale, ma ora finalmente sembra sia arrivato il momento di passare ai fatti. Nonostante lo Shanghai Disney Resort sia aperto solo da due anni e mezzo, infatti, il complesso si sta già preparando per una seconda espansione.

Disneyland Shanghai, un parco in continua crescita

Proprio questa settimana, il gigante dell’intrattenimento ha annunciato l’intenzione di aggiungere prossimamente un’ottava area al primo parco e resort Disneyland della Cina, che si ispirerà al film d’animazione Zootopia. Sarà la prima espansione a tema Zootopia realizzata in un parco Disney.

Come anticipato, questa non è la prima espansione realizzata nella sede di Shanghai. Il parco a tema, infatti, che oggi ha un valore pari a 5,5 miliardi di dollari, è stato inaugurato nel giugno 2016, ma già l’anno scorso ha aggiunto un’area a tema Toy Story.
“Siamo lieti di annunciare che Disneyland Shanghai ospiterà la prima espansione a tema Zootopia al mondo”, ha dichiarato Bob Chapek, responsabile Disney dei parchi, delle esperienze e dei prodotti di consumo.

“La decisione di investire così attivamente nell’espansione del Shanghai Disney Resort dimostra la nostra fiducia e il nostro impegno per il futuro sviluppo dell’azienda in Cina”.

La costruzione della nuova area dovrebbe iniziare entro la fine dell’anno, ma l’azienda non ha specificato la data di termine dei lavori e di inaugurazione. Inoltre, non sono ancora state rilasciate informazioni precise riguardo la struttura dell’area: al momento circolano solo alcune indiscrezioni, secondo cui ci saranno una nuova attrazione e delle sezioni dedicate all’intrattenimento e allo shopping, nonché delle aree per la ristorazione.

“Disneyland Shanghai ha attirato più di 11 milioni di visitatori durante suo primo anno di attività”, ha dichiarato il CEO Bob Iger. La nuova aggiunta è stata progettata anche per “invogliare i nostri ospiti a tornare più volte a visitare la nostra magnifica struttura” ha spiegato in un comunicato stampa.

La svolta dopo un periodo difficile

Tuttavia, non è stato tutto rose e fiori dall’apertura: verso la fine del 2018, infatti, il parco cinese ha vissuto alcuni mesi difficili.

Secondo le parole di Iger, in quel periodo l’azienda ha dovuto proporre biglietti a prezzi scontati per aumentare la frequentazione a causa di una certa flessione del mercato turistico – tuttavia i risultati non hanno tardato ad arrivare, e grazie agli sconti il flusso di visitatori è aumentato nuovamente entro la fine dell’anno.

“Sono del parere che in Cina stiamo assistendo a un leggero calo della fiducia da parte dei clienti, che sta avendo un impatto sul business in qualche modo,” ha spiegato Iger alla fine dell’anno scorso. “Ma crediamo ancora fortemente non solo in quello che abbiamo costruito, ma anche in quello in cui possiamo continuare a investire”. E ha concluso sottolineando l’importanza del nuovo progetto per il parco: “Questa nuova espansione fornirà ai nostri ospiti una selezione ancora più ricca di offerte e rafforzerà ulteriormente la nostra competitività sul mercato”, ha dichiarato in un comunicato stampa.

© Riproduzione riservata
Leggi anche