Il Palazzo Topkapi a Istanbul

Sultan Mehmet il Conquistatore ottomano ha costruito il Palazzo Topkapi a Istanbul poco dopo aver conquistato la città nel 15 ° secolo. Il palazzo fu ampliato da sultani successivi, e rimase la residenza del sultano per l’Impero Ottomano per oltre 400 anni.

Dispone di camere lussuose, collezioni d’arte, e cortili tranquilli, ed è uno dei punti salienti della città. Quando guardi una mappa di Topkapi, il complesso del palazzo sembra immenso. Il palazzo è un museo dal 1924. Come molti musei nazionali, i visitatori possono facilmente trascorrere almeno una giornata ad esplorare tutti gli edifici e terreni.

Alcune delle reliquie nel Palazzo Topkapi sono più difficili per l’autenticazione. Tra di loro vi è un armadietto contenente ossa del cranio e le mani di Giovanni Battista.

L’harem è molto intrigante. Solo l’idea di oltre 1.000 mogli e concubine che vivono insieme in una zona lussureggiante custodite da eunuchi schiavi neri e frequentato da sultani e dei loro figli probabilmente suona più esotico e interessante di quanto realmente sia.

Scritto da Simona Bernini

Lascia un commento

Dove andare nel Gargano

Le Olimpiadi della Grecia

Leggi anche
Contentsads.com