Palmanova, la città stellata: una fortezza del 1500

Palmanova, la città stellata, costruita per volere della Repubblica di Venezia nel 1593. Ecco tutte le curiosità su questa antica cittadina. 

Palmanova è la città fortezza, o città stellata, che si trova in provincia di Udine, costruita per volere della Repubblica di Venezia nel 1593. Ecco tutte le curiosità su questa antica cittadina.

Palmanova, la città stellata

Palmanova è conosciuta come la città stellata per via della sua pianta molto particolare: infatti, vista dall’alto, assume proprio la forma di una stella a 9 punte, circondata per 7 chilometri da un fossato e da delle mura.

Sei strade convergono verso il centro, che porta alla piazza principale della città, Piazza Grande. Questa ha la forma di un esagono, che talmente è stato progettato in maniera perfetta, crea confusione in chi la visita: si fa fatica ad orientarsi perchè ogni punto della piazza risulta uguale all’altro.

Alla progettazione della piantina di Palmanova parteciparono i più importanti e validi architetti, geometri del tempo. Venne chiesto anche a Leonardo Da Vinci di parteciparvi, ma purtroppo rifiutò l’invito.

La storia

La Repubblica di Venezia decise di costruire questa città baluardo alla fine del Cinquecento, per proteggere i suoi confini orientali in Friuli, e per difendersi dalle incursioni dei Turchi e dalle mire espansionistiche degli Asburgo.

Il 7 ottobre del 1593 venne posata la prima pietra della città: una data non casuale, perchè collegata a due eventi importanti per la Repubblica di Venezia. Il primo, di carattere religioso, era la ricorrenza di Santa Giustina, poi diventata patrono di Palmanova, e il secondo era l’anniversario della vittoria di Lepanto sui Turchi il 7 ottobre 1571, sottolineando quindi anche il carattere di fortezza della cittadina.

La fortezza

Palmanova possiede tre cerchie di mura, che si estendono per 7 chilometri. Ma oltre questa caratteristica, ciò che la rende una valida fortezza è il fatto dell’invisibilità: infatti, fu costruita più in basso della linea d’orizzonte così da sparire agli occhi nemici, quali non sarebbero riusciti a definirla completamente avendo sempre molti angoli sconosciuti.

Cosa visitare

Vista la sua storia secolare, Palmanova è un museo a cielo aperto.

I monumenti e i luoghi più ricchi di storia sono certamente le porte d’ingresso che proteggevano la città, il Duomo del 1603, Piazza Grande e infine anche il Museo Civico e Storico della città e il Museo Storico Militare.

Anche il sottosuolo della città offre curiosità: infatti erano stati costruiti dei passaggi segreti per scopi militari, perchè permettevano il passaggio dell’esercito tra una fortificazione e l’altra. Anche queste sono visitabile, sicuramente da non perdere per immergersi nel fascino della storia.

Scritto da Federica Maldari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Isola di Pellestrina: l’incredibile spiaggia della Laguna Veneta

Le migliori capitali europee da visitare in inverno: la classifica

Leggi anche
Contentsads.com