Polignano a Mare, la città di Domenico Modugno: le curiosità

Tutte le curiosità su Polignano a Mare, la città di Domenico Modugno.

Il gioiello pugliese di Polignano a Mare è profondamente legato al cantautore italiano Domenico Modugno. Una delle destinazioni più popolari della provincia di Bari che incanta con il suo mare e i suoi colori. Una passeggiata nel blu dipinto di blu che continua a fare innamorare.

Polignano a Mare e Domenico Modugno

La città che ha dato i natali a Domenico Modugno, il cantautore dalla fama immortale, padre della musica leggera italiana, è una delle mete più popolari dell’estate pugliese.

I suoi colori tenui, il mare cristallino che si infrange tra le rocce e l’atmosfera allegra fanno innamorare ogni anno migliaia di turisti.

Tra le strade assolate si odono in sottofondo le note delle canzoni più famose del cantante che ha regalato all’Italia una delle canzoni più emozionanti della storia.

L’artista nacque a Polignano a Mare il 9 gennaio nel 1928, città che rende omaggio al cantante tra souvenir e monumenti.

Polignano a Mare diventa, quindi, una tappa imperdibile per gli amanti delle canzoni di Mr. Volare. Ma scopriamo quali sono i luoghi da visitare assolutamente per ripercorrere i passi di Domenico Modugno.

Statua di Domenico Modugno

La statua bronzea di Domenico Modugno, che pare abbracciare il paese che gli ha dato i natali, si trova in Via Conversano 4, di fronte al mare.

Un inno alla grandezza del cantante che ha realizzato alcuni dei brani più belli della musica italiana, realizzato dallo scultore argentino Hermann Mejer.

L’opera è stata inaugurata il 31 maggio 2009 ed è alta circa 3 metri.

La scultura ritrae Mimì intento a regalare un immenso abbraccio a Polignano a Mare, volgendo le spalle al suo mare, mentre intona il suo brano più famoso, Volare.

Statua di Domenico Modugno

Lama Monachile

Uno dei punti più belli da visitare quando si va a Polignano a Mare è Lama Monachile, una splendida caletta che tra grotte e ciottoli degrada verso un mare cristallino.

La straordinaria location la rende uno dei luoghi più fotografati dai migliaia di turisti che ogni anno si recano nella città natale del cantante.

L’affaccio sulla Lama Monachile è dato da un alto ponte di 15 metri costruito nei primi anni 30 dell’Ottocento dai Borboni. L’opera, infatti, ha contribuito con la sua costruzione a far diventare Cala Porto come un vero e proprio porto commerciale.

polignano

Piazza dell’Orologio

Altra tappa imperdibile di una gita a Polignano a Mare è la Piazza dell’Orologio su cui si affaccia il Palazzo dell’Orologio. Si tratta di un monumento di epoca medievale che un tempo presentava sulla facciata una meridiana, poi sostituita da un orologio a funi nel XIX secolo.

Uno dei simboli del borgo pugliese, luogo di ritrovo e punto di partenza per esplorare i vicoli caratteristici del centro.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sambuca di Sicilia: cosa vedere nello storico borgo

Il bambino incompreso in piazza Plebiscito: storia e significato

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • Loading...
  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media