Pozzo di San Patrizio, Orvieto: leggenda, profondità e visita

L'antica leggenda del Pozzo di San Patrizio di Orvieto, capolavoro ingegneristico dell'Umbria.

Il Pozzo di San Patrizio di Orvieto è legato ad un’antica leggenda che ancora oggi attrae turisti e curiosi. Un capolavoro ingegneristico suggestivo situato nella regione umbra, protagonista di storie e di vecchi racconti.

Pozzo di San Patrizio, Orvieto: la leggenda

L’antico pozzo di San Patrizio è un capolavoro di ingegneria rinascimentale, nonché tappa obbligatoria di un’indimenticabile viaggio in Umbria.

La storia struttura fu costruita da Antonio da Sangallo il Giovane tra il 1527 ed il 1537. L’opera, tuttavia, era stata commissionata da papa Clemente VII. L’intento del papa, reduce dal sacco di Roma, era quello di tutelarsi in caso di assedio della città in cui si era ritirato.

Il pozzo serviva a fornire acqua in caso di calamità o assedio.

L’accesso alla cavità è garantito da due rampe elicoidali a senso unico, completamente autonome e servite da due diverse porte. Queste, infatti, consentivano di trasportare con i muli l’acqua estratta, senza ostacolarsi e senza dover ricorrere all’unica via che saliva al paese dal fondovalle.

Forse per l’aura di sacro e di magico che accompagna le cavità profonde, i turisti moderni vi gettano monetine con la speranza di tornarvi.

La storia del pozzo è legata ad un’antica leggenda irlandese. Pare, infatti, che la caverna fu indicata da Cristo a San Patrizio in modo tale da poter mostrare le pene dell’Inferno ai fedeli che avessero raggiunto il fondo, ottenendo in cambio la remissione dei peccati.

pozzo di San Patrizio

Profondità

La profondità del pozzo di San Patrizio è di 54 metri. Ha forma cilindrica a base circolare con diametro di 13 metri. Gli scalini, invece, sono 248, e i finestroni che vi danno luce sono 70.

Orari e prezzi della visita

Gli orari della visita al pozzo cambiano in base al mese. Infatti, nei mesi di gennaio, febbraio, novembre e dicembre è dalle 10 alle 16.45. Invece, nei mesi di marzo, aprile, settembre e ottobre è dalle 9 alle 18.45. Infine, nei mesi di maggio, giugno, luglio e agosto, il pozzo è visitabile dalle 9 alle 19.45.

Il prezzo del biglietto che dà accesso alla visita è di 5 euro. Per i senior è di 3,50 euro, così come per i gruppi di almeno sei persone, per le persone con disabilità, under 18 e studenti. L’ingresso è, invece, gratuito per i bambini fino a 6 anni.

Il pozzo di San Patrizio si trova ad Orvieto, in Viale Sangallo, nei pressi di Piazza Cahen vicino ai giardini cittadini.

Durata della visita

Per visitare il pozzo occorrono circa 20 minuti. Le tempistiche possono variare poiché la visita richiede di scendere e risalire attraverso le scale. Il percorso di visita, infatti, può risultare faticoso.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Monte Sant’Angelo in Puglia: cosa vedere, la guida

Lapponia finlandese: dormire in un igloo di vetro

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media