Notizie.it logo

Sagra del tartufo in Basilicata: tutte le informazioni

sagra del tartufo in basilicata

La Basilicata organizza una sagra unica nel suo genere, il protagonista? Il tartufo.

La Basilicata è una terra incredibile, soprattutto per vasta raccolta che si fa di tartufi. Per questo motivo ogni anno si tiene una sagra che vede partecipi i cittadini e anche i turisti. Una manifestazione enogastronomica dove vengono proposte specialità a base di tartufo e anche una serie di abbinamenti interessanti con produzioni locali e ricette tipiche. Ogni serata è accompagnata da musica, artisti di strada e balli folkloristici. Scopri la sagra del tartufo in Basilicata.

Tartufo e regionalità

Il tartufo è una prelibatezza di alcune regioni italiane. Questo cresce sotto terra e per questo richiede una raccolta attenta in quanto si sviluppa spontaneamente, soprattutto in determinati tipi di terreno e nei pressi di radici di alberi o arbusti come le querce. Tuttavia grazie alla relazione tra il clima, il terreno e il tipo di bosco si vedono crescere tartufi molto diversi tra loro.

L’Italia ha un primato a livello mondiale per la produzione ed esportazione di questo prodotto.

I due principali sono il tartufo bianco e il tartufo nero, quello bianco è molto pregiato e raro.

Il prodotto però, non è come si crede solo specialità del Piemonte, anche le zone a Sud del Paese vantano questa specialità e la valorizzano da sempre, in particolare la Basilicata. Il prodotto è ricco di antiossidanti, stimola la produzione di collagene e quindi oltre ad essere molto gustoso fa bene alla pelle. Inoltre aiuta a digerire ed è un potente afrodisiaco naturale.

tartufo in basilicata

Sagra del tartufo in Basilicata a Marsicovetere

Dal 1995 presso il centro storico di Marsicovetere si tiene la sagra del tartufo, un’occasione per provare i prodotti locali e assaporare il meglio della produzione anche in termini vinicoli. La sagra si sviluppa presso tutto il perimetro cittadino, ci sono tantissimi stand che propongono ricette classiche o nuove varianti ma anche manufatti, prodotti tipici locali, creazioni artigianali e molto altro. Tra gli immancabili ci sono gli insaccati, il pecorino e il tartufo estivo. La sagra ha dimensioni enormi e si svolge solitamente nel periodo estivo ed è una delle principali in città.

Sagra del tartufo a San Chirico Raparo

Un altro punto molto importante che riunisce amatori del tartufo è la sagra a San Chirico Raparo che rappresenta, insieme a quella di Marsicovete, un appuntamento fondamentale per la Basilicata. Un evento che si tiene sempre ad agosto e vede partecipi sia i cittadini che i ristoratori locali. L’obiettivo primario è valorizzare un prodotto pregiato del territorio, soprattutto per far conoscere al mondo la vasta produzione della Basilica in questo settore.

Il tartufo della Lucania e di Val d’Agri è straordinario al punto che anche durante l’anno sono organizzate manifestazioni e appuntamenti per gli appassionati.

Come ogni sagra che si rispetti, si prende parte ad una grande festa dove si banchetta insieme. I prezzi, nonostante si tratti di un prodotto pregiato sono comunque molto appetibili.

A novembre invece è la volta dell’Asta del Tartufo che si svolge a Matera. Una giornata incredibile che serve però a sottolineare l’importanza del tartufo a livello italiano e soprattutto per la Basilicata. La Basilica è terra di tartufi, anche se questa notizia è poco diffusa, la tradizione culinaria vanta tantissime ricette grazie a questo prodotto che è qualitativamente eccellente come dimostrato ampiamente dagli studi. La tipicità di questo tartufo è legata soprattutto al tartufo bianco pregiato, differente da tutti gli altri tipi di tartufo presenti in Italia.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche