Notizie.it logo

Siviglia cosa vedere nei dintorni: la nostra guida

Siviglia cosa vedere nei dintorni: la nostra guida

Non solo Siviglia, anche i suoi dintorni sono un vero spettacolo.

Siviglia è la città più importante dell’Andalusia, storica regione della Spagna. Non tutti sanno però che anche nei suoi dintorni ci sono tante altre bellissime attrazioni da non perdere, ideali per una gita di qualche ora durante un soggiorno a Siviglia della durata di quattro o più giorni. Ecco alcune idee su cosa vedere nei dintorni della città di Siviglia durante una vacanza all’insegna della scoperta delle meraviglie dell’Andalusia.

Siviglia cosa vedere nei dintorni

Cordoba

Dalla stazione ferroviaria di Siviglia partono numerose corse giornaliere di treni che hanno come destinazione finale Cordoba, la città più gettonata tra i turisti che organizzano una vacanza a Siviglia della durata superiore ai canonici due giorni del fine settimana.

I treni completano la tratta in meno di due ore e con una camminata di circa 20 minuti si raggiunge il centro storico di Cordoba, dove risplende l’imponente Mezquita (moschea-cattedrale), uno dei monumenti più iconici di tutta l’Andalusia.

Da non perdere anche il quartiere ebraico (Juderia) e il Ponte Romano.

Mezquita

Granada

L’alternativa a Cordoba per una gita di mezza giornata durante una vacanza a Siviglia è la città di Granada. Si consigliano di visitare i principali luoghi d’interesse posti sulla collina dell’Alhambra, vale a dire il convento di San Francesco.

E ancora, la casa museo del compositore spagnolo Manuel De Falla, e i Palazzi dei Nasridi risalenti all’undicesimo secolo. Spazio anche alla visita del quartiere Albayzin e ai spettacolari viottoli del Generalife.

collina dell'Alhambra

Cadice

Meno gettonata rispetto a Cordoba e Granada, la cittadina di Cadice è un’altra meta di grande interesse storico-artistico posizionata nei dintorni di Siviglia e raggiungibile con estrema facilità con un’auto a noleggio o con i mezzi di trasporto pubblico.

Non tutti lo sanno, ma Cadice è conosciuta anche per essere la città più antica d’Europa (il nome originario era Gadir, VIII secolo a.C.). Il centro storico lascia a bocca aperta i turisti che visitano Cadice per la prima volta, a cui rimane impressa per un lungo periodo di tempo l’immagine della cupola dorata della maestosa Catedral Nueva.

Catedral Nueva

Huelva

Rispetto a Cordoba, Granada e Cadice, Huelva è la città che rimane più vicina a Siviglia, dunque rimane anche la più comoda per un’eventuale modifica all’ultimo momento dell’itinerario di viaggio. Un breve soggiorno a Huelva non può non partire da Plaza de las Monjas, la principale piazza della città spagnola.

Di grande interesse anche il Barrio Reína Victoria, il quartiere operaio di Huelva. Si consiglia anche la visita presso le Minas de Riotinto, il fiume molto popolare tra i viaggiatori appassionati di geologia per il particolare colore delle sue acque (rossastre).

Plaza de las Monjas

Gibilterra

Se si ha un’intera giornata a disposizione, ci si può concedere una visita a Gibilterra. Nel recente passato, alcuni studiosi hanno affermato che sia proprio Gibilterra la località dove venivano identificate le Colonne d’Ercole, in passato il punto convenzionale con cui era rappresentato il limite delle terre conosciute.

Gibilterra ospita inoltre l’unica riserva naturale di scimmie nel Vecchio Continente. Infine, la località posizionata nella punta meridionale dell’Andalusia è il perfetto punto di osservazione per ammirare la trasformazione del mar Mediterraneo in Oceano.

gibilterra

Jerez de la Frontera

A meno di 100 km da Siviglia, in provincia di Cadice, sorge la città di Jerez de la Frontera. Gli appassionati sportivi la conoscono principalmente come città che ospita il circuito in cui si corre il Gran Premio di Jerez della Motogp, la classe regina del campionato di motociclismo. In realtà Jerez è anche tanto altro.

Qui infatti i viaggiatori hanno l’opportunità di degustare dell’ottimo vino, oltre a rimanere affascinati di fronte ai tanti monumenti moreschi disseminati lungo le strade del centro storico.

Inoltre, se si è appassionati di balli latini, è importante sottolineare che Jerez è stata nominata la culla del flamenco. Tra le principali attrazioni si annoverano la Catedral de San Salvador, l’Alcazar e il quartiere di Santiago, dove è possibile visitare il Centro Andaluz de Flamenco.

Jerez de la Frontera

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche