Notizie.it logo

Spiagge Cina, come sono

spiagge cina

Anche la Cina ha delle spiagge spettacolari, tutte da esplorare.

La Cina, con le sue migliaia di chilometri di coste, riserva delle sorprese inaspettate ai vacanzieri in cerca di un mare dal blu intenso, che abbiano la voglia di spingersi ad esplorare la costa sud-orientale del continente cinese, con spiagge tra le più belle di tutto il continente asiatico.
Se state pensando di partire per la Cina , consigliamo di consultare expedia per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Spiagge Cina a sud

Hainan, la località balneare più famosa della Cina, è un’isola tropicale che si può raggiungere da Hong Kong con un’ora di volo; si trova di fronte alle coste vietnamite, nel Mar Cinese Meridionale e, come paradiso tropicale, non ha assolutamente nulla da invidiare alle isole Hawaii.

Il mare è cristallino, la sabbia delle spiagge è bianca e sottilissima, le palme sono lussureggianti; l’esplorazione dei fondali è un’esperienza unica e irripetibile, per gli appassionati di snorkeling e di immersione subacquea, che si trovano proiettati nel coloratissimo e straordinario ambiente della barriera corallina.

Quest’isola è nota, tra l’altro, per le numerose sorgenti termali, ciascuna delle quali ha una propria temperatura e una differente composizione dell’acqua. Lungo le coste, sorgono hotel a cinque stelle e resort internazionali.

La spiaggia più famosa dell’isola è Sanya, punto di riferimento, come meta balneare, del turismo mondiale.

Questa è una località ricca di attrazioni create per il divertimento: è stata la sede del concorso di Miss Mondo, che ha focalizzato l’interesse internazionale verso la città cinese, rendendola improvvisamente nota.

Sanya Wan è il centro di questa grande città, molto vivace e affollato, per la presenza dei locali più frequentati e di grandi centri commerciali. A causa del clima subtropicale, il periodo ideale per recarsi in questa località, sia per la temperatura che per il grado di umidità, va da novembre fino a marzo. A Sanya è presente un aeroporto internazionale ben collegato con altri aeroporti della Cina, come Pechino e Shanghai.

Nella parte più a sud dell’isola di Hainan, a poca distanza da Sanya, si trova Yalong Bay, la più famosa località balneare della Cina, insieme a Sanya; la forma a mezzaluna della baia offre una vista panoramica straordinaria: per le sue infinite distese di sabbia, la barriera corallina ricca di una flora e una fauna sorprendenti, è una destinazione ambita.

Yalong Bay era un villaggio di pescatori, un tempo; attualmente, è una località balneare in grado di ospitare i turisti più esigenti, con i suoi resort e gli hotel di lusso.

Alcune decine di chilometri a sud dell’isola di Hainan, situata alla foce di un fiume, il Liaohe, la spiaggia rossa di Panjin è unica nel suo genere, per la presenza di un’alga che regala all’acqua delle sfumature di rosso, tra il porpora e il rosso vivo.

Quest’area è stata trasformata in una riserva naturale, visitabile attraverso un percorso predisposto con delle passerelle sopraelevate, per tutelare l’alga autoctona e la fauna dello straordinario ecosistema.

Al largo della baia di Haitang, situata in una zona tropicale, si trova l’isola di Wuzhizhou; qui il clima consente di godere delle meravigliose spiagge durante tutto l’anno, anche per la temperatura del mare, che permette di bagnarsi e nuotare persino nel periodo invernale.

Le acque trasparenti rendono indimenticabile l’esperienza di chi ama lo snorkeling e le immersioni subacquee, alla scoperta dei pesci tropicali, delle tartarughe e della flora tipica della barriera corallina. L’isola presenta anche altre attrattive naturali da visitare, come il Ponte e l’isola degli Innamorati e la Roccia dell’Alba.

Spiagge Cina a Nord

Spingendosi più a nord, lungo la costa orientale della Cina, c’è l’isola di Dong’ao, un angolo di paradiso ancora poco conosciuto dai turisti occidentali.

L’isola ha numerose baie, tutte da esplorare, alla scoperta di spiagge dalla sabbia che sembra argentata.

La baia più famosa dell’isola è Nasha Bay, nota anche come “l’Isola del Diamante“, che si affaccia su un mare dalle acque straordinariamente limpide, popolate da turisti amanti del surf e della vela, oltre che delle immersioni subacquee.

Lungo questa costa, l’isola di Gulangyu, con un paesaggio considerato tra i più belli di tutta la Cina, si raggiunge esclusivamente con un traghetto. È un luogo ideale per il relax, silenzioso e lontano dal caos delle grandi città del continente; infatti, nell’isola sono consentiti solo i silenziosi veicoli elettrici.

L’aria pulita, le spiagge splendide, la bellezza del paesaggio e una particolare architettura degli edifici, la rendono invitante per i turisti che intendono evitare le località molto affollate.

Un poco più a nord, l’isola di Putuoshan viene chiamata così dal nome dell’omonima montagna che vi si erge, venerata come sacra dai cinesi di religione buddista.

Ancora oggi, sull’isola si possono incontrare i monaci appartenenti alla comunità buddista, con il loro abito tradizionale. Anche Putuoshan, come Gulangyu, è un posto ideale per i turisti in cerca di quiete e silenzio, con i suoi templi da raggiungere con lunghe e tranquille passeggiate, per scattare delle foto oppure per passare dei momenti tranquilli. Le spiagge sono ben attrezzate per il turismo; tra le baie più famose, quella delle Sabbie dei Cento Passi e quella delle Sabbie dei Mille Passi.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche