Storia del Borgo Medievale di Torino: tutte le informazioni

Tutte le informazioni sulla storia del meraviglioso Borgo Medievale di Torino.

Il Borgo Medievale di Torino è un luogo meraviglioso da visitare. La sua storia ha delle caratteristiche interessantissime da conoscere, prima di recarsi sul luogo.

Storia del Borgo Medievale di Torino

Il Borgo Medievale è un vero e proprio museo a cielo aperto.

Si trova all’interno del meraviglioso Parco del Valentino, luogo ameno immerso nella natura, situato vicino al centro della bellissima città di Torino. La posizione del Borgo Medievale è già di per sé suggestiva. Questo incantevole luogo sorge infatti sulle rive del fiume Po. L’ingresso avviene attraverso un bellissimo ponte levatoio. Visitare il borgo significa immergersi letteralmente nella storia del capoluogo piemontese. Al suo interno si possono ammirare bellissime fontane, caratteristiche botteghe artigiani e splendidi giardini.

3269

Storia del Borgo Medievale

Il Borgo Medievale del Valentino nacque nel 1884. Dalle sue origini, era parte integrante dell’Esposizione Generale Italiana di Torino. L’intento era quello di riprodurre fedelmente un borgo medievale tipico del XV secolo. Passeggiando per il borgo, si respira l’atmosfera tipica dell’epoca medievale.

L’aria decisamente suggestiva delle sue strutture fa dimenticare per un attimo la fretta che caratterizza la vita odierna. Entrando si viene catapultati nel passato medievale del Piemonte e si possono apprezzare gli edifici presenti all’interno del borgo, come se si trattasse di autentici edifici storici. Lo scroscio della fontana posta all’ingresso del Borgo Medievale segnala un cambiamento paesaggistico che si nota immediatamente. Ogni dettaglio del borgo è stato studiato nei minimi dettagli da personaggi autorevoli dell’800, al fine di riprodurre fedelmente un villaggio medievale.

Gli scopi della creazione del borgo erano soprattutto didattici.

La visita del Borgo

La visita del meraviglioso Borgo Medievale si può dividere in due parti distinte. Nella prima parte l’ingresso è libero. Si può girare tranquillamente per tutta la parte bassa del borgo, vicino al meraviglioso fiume Po. La seconda parte del tour prevede invece il pagamento di un biglietto. Durante la visita si può ammirare il bellissimo castello del borgo, oltre agli splendidi giardini. La visita presso la caratteristica Rocca dura circa un’ora e viene guidata dagli addetti al lavoro del museo. Durante il giro vengono fornite tutte le preziose informazioni che riguardano questo bellissimo sito, il castello e l’ameno giardino. L’esperienza della visita del Borgo è una tappa da fare assolutamente, dopo aver visitato il meraviglioso Parco del Valentino.

Scritto da Debora Albanese

Scrivi un commento

1000

Storia del campanile di Curon e curiosità sulla Val Venosta

Spiagge piu belle di Trapani e dintorni: quali visitare

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.