Notizie.it logo

Street food: tutto il cibo da assaggiare durante le vacanze

Street Food

Scegliere la meta per le proprie vacanze è scoprire nuove tradizioni. Street Food: tutto il cibo da assaggiare durante le vacanze.

Scegliere la meta per le proprie vacanze non è solo visitare posti nuovi ma scoprire anche nuovi cibi e nuove tradizioni. Oggi parliamo di Street Food: tutto il cibo da assaggiare durante le vacanze.La vacanza in questo caso si trasforma in un’esperienza che coinvolge tutti i cinque sensi attraverso le grandi tradizioni culinarie e le specialità gastronomiche del nostro paese: l’Italia.

Lo street food

Si tratta dell’azione di mangiare in strada. Lo street food è comodo, economico ed è di facile reperibilità: si può trovare nei punti vendita, nei ristoranti, nei chioschi per le strade, nelle manifestazioni oppure nelle zone di maggiore afflusso turistico. Potete mangiarlo dove preferite, addirittura camminando, visto che la maggior parte dei piatti non ha bisogno di essere degustati con posate e piatti.

Per un turista, oltre al patrimonio artistico e culturale, anche il patrimonio e la storia culinaria di un paese sono una delle caratteristiche principali che lo spingono a scegliere la meta delle proprie vacanze.

Ogni paese nel mondo ha una sua prelibatezza che può essere classificata sotto il cibo da strada.

Secondo un sondaggio eseguito online da Coldiretti circa il 73% dei turisti in vacanza ha acquistato il proprio pasto da asporto in negozio o chioschi lungo la strada. Lo street food ha due caratteristiche principali, è economico e si può mangiare velocemente senza doversi fermare in un ristorante.

Un viaggio in Italia alla ricerca dello Street Food

Dalla Liguria alla Campania, dalla Sicilia alla Toscana fino ad arrivare al Veneto e alla Lombardia. In ogni regione d’Italia possiamo trovare un piatto tipico della tradizione che viene consumato come street food dalle migliaia di turisti che ogni giorno visitano il nostro Paese.

Sarebbe impossibile percorrere tutta l’Italia in un solo articolo per cui vediamo assieme solo alcuni dei più famosi street food italiani. Partiamo dal sud Italia con Palermo, Catania e Napoli; per poi spostarci al centro con Firenze e Bologna fino ad arrivare a Genova.

Palermo

Sugli espositori dei venditori di street food della città si possono trovare arancine, panelle e fritture.

Tutto questo lo potete trovare anche nei famosi mercati di Ballarò, Vucciria e Borgo. Non perdetevi una visita ai Purpari per mangiare dell’ottimo polpo fresco. Prima di proseguire per gli angoli più nascosti della città non perdetevi il Mercato di San Lorenzo che con le 9 botteghe del gusto ha moltissimi cibi e attività adatte anche ai bambini.

Catania

Passando per di qua non potete non fermarmi a mangiare una brioche con il gelato prima di proseguire nella scoperta della città di Catania. La pasticceria si chiama Pasticceria Gelateria Santo Musumeci e potete trovarla in Piazza Santa Maria. Se invece preferite il salato, vicino a Piazza Duomo potete trovare il mercato del pesce chiamato anche La Pescheria o il grande mercato cittadino: La Fiera. Qui potete degustare moltissimi prodotti catanesi e diverse specialità di street food. Se vi fermate al porto non rinunciate a uno spuntino vista mare.

Napoli

Il quartiere del Vomero è il migliore in cui degustare dell’ottimo cibo napoletano e inoltre potrete ammirare la bellissima vista sul Golfo di Napoli.

Cosa potete mangiare? Frittura mista, arancini, crocchè, frittatina di maccheroni e chi più ne ha più ne metta. Potete trovare davvero l’imbarazzo della scelta per soddisfare anche i palati più sofisticati. Via Toledo, inoltre, nei Quartieri Spagnoli, ha tantissimi piccoli negozi, stand fioriti, ottimo intrattenimento e del sensazionale Street Food.

Firenze

Se passate per Firenze non potete fermarvi in qualche chiosco ad assaggiare il lampredotto da passeggio e non farete sicuramente fatica a trovare un posto in cui acquistarlo tra le vie del centro. Uno tra i più conosciuti è il Trippaio di Porcellino vicino a Piazza Duomo. Potete acquistarlo e degustarlo sulle rive dell’Arno. Per non perdere una deliziosa cucina di strada avete anche il Mercato di San Lorenzo aperto tutti i giorni dalle 10 a mezzanotte.

Bologna

Osterie e trattorie sono la vera cucina locale ma lo Street Food è riuscito a conquistare anche la città di Bologna. Ingredienti genuini e cura della qualità sono il fiore all’occhiello.

In pieno centro, al Mercato delle Erbe, potete trovare specialità bolognese come crescioni e tortellini tutto da prendere e portare via. Non dimenticatevi inoltre i chioschi del Mercato di Mezzo.

Genova

Street Food uguale Porto Antico. Qui potete trovare sciamadde e frigittorie ovunque. Solitamente sono frequentate per la maggior parte da operai dei cantieri navali e sono imperdibili per un ristoro all’insegna dei prodotti tipici della tradizione genovese. Potete degustare un ottimo bicchiere di vino o di birra insieme a focacce, pesce e verdure fritte in cartoccio. E poi passeggiando lungo Via San Vincenzo non potrete resistere e dovrete fermarmi per assaggiare dell’ottima farinata.

Non solo street food nei camioncini lungo le strade ma anche alcuni grandi chef come: Massimo Bottura, Fabio Picchi, Davide Scabin, Ciccio Sultano e Mauro Uliassi nei loro ristoranti portano in tavolo lo street food, ovviamente rivisitato nelle vesti per i grandi ristoranti stellati.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche