Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Pazzi per le emoji? In Olanda c’è un palazzo decorato con le facce

Pazzi per le emoji? In Olanda c'è un palazzo decorato con le facce

In Olanda c'è il palazzo degli emoji. Le faccine sono state scelte come decorazione per la loro riconoscibilità. L'architetto: "Simbolo dell'epoca".

Un palazzo di emoji. L’architetto olandese Changiz Tehrani ha deciso di utilizzare le emoji come decorazioni per la torre dell’orologio di un centro commerciale. La decisione è stata presa in virtù del fatto che l’architetto considera che presto le emoji – ormai popolari grazie ai principali social network – diventeranno il simbolo più riconoscibile del ventunesimo secolo. Una linea di pensiero non nuova – commentano gli esperti – in quanto in passato l’architettura e l’arte ha sempre cercato di individuare un simbolo rappresentativo dell’epoca: in passato si pensava agli animali, oggetto degli stemmi medievali, oggi le emoji.

Il palazzo delle emoji

Le immagini del palazzo delle emoji fa impazzire la rete. Le foto della torre dell’orologio con le decorazioni a forma di faccine hanno riscontrato un ampio successo tra gli utenti. Questi ultimi hanno postato a loro volta le immagini sui propri profili social. Le emoji rappresentate sono prese in prestito da Whatsapp, che detiene il primato delle faccine più riconoscibili grazie anche alla sua popolarità e diffusione come app per smartphone.

Gli addetti ai lavori di Attika Architekten hanno semplicemente riprodotto dei modelli 3d delle faccine per fare gli stampi. Il successo delle faccine sulla torre dell’orologio ha aperto la possibilità per l’intero centro commerciale, di struttura simile a quella della torre, di adottare per l’intero edificio la decorazione degli emoji.

Pazzi per le emoji? In Olanda c'è un palazzo decorato con le facce

Il palazzo delle emoji: “simbolo di un’epoca”

“Il simbolo di un’epoca”. Changiz Tehrani ha rivelato a The Verge di aver cercato di rappresentare per l’edificio il simbolo dell’epoca moderna. Nella ricerca, l’architetto ha riferito di aver studiato diverse immagini, per decidere infine di adottare gli emoji come immagini più rappresentative. La decisione è stata resa ancor più facile grazie anche alla capacità delle note faccine di essere riconoscibili, simpatiche e soprattutto varie. Quest’ultimo aspetto rende le emoji una decorazione mai noiosa e capace di stupire in continuazione l’osservatore. Non è un caso che i gestori di Whatsapp – modello delle emoji per il palazzo – tengano in costante aggiornamento il design delle faccine, rinnovandole a cadenza regolare, aggiungendone di nuove.

Come riferito anche dal quotidiano La Stampa, le emoji hanno un forte impatto sia sui turisti, sia sui cittadini olandesi.

Così, capita spesso di trovare studenti che si ritrovano in gruppo, all’ombra del palazzo delle faccine. Durante questi ritrovi non è raro vedere i ragazzi scattarsi dei selfie inquadrando le faccine per esprimere un loro stato d’animo. Cosa che aumenta l’idea di condivisione e l’obiettivo di ottenere maggiore visibilità da parte del pubblico nei social.

© Riproduzione riservata
Leggi anche