Notizie.it logo

Sussex: dove si trova e cosa vedere

sussex

Sussex, definita dagli inglesi "il posto più divertente del Regno Unito

E se una volta atterrati all’aeroporto di Gatwick – il secondo scalo più importante di Gran Bretagna dopo Heathrow- si decidesse di non puntare come tutti verso Londra, ma di dirigersi con decisione verso sud e andare alla scoperta del Sussex?

Sussex, dove si trova

Il Sussex è una regione dell’Inghilterra meridionale che si affaccia sulla Manica e che deve al mare molto del suo fascino e della sua fortuna. Fin dai primi del XIX secolo, grazie ad un clima che è il più soleggiato di tutto l’arcipelago britannico i principali centri sulla costa – Brighton, Hastings, Rye- si sono trasformati da borghi di pescatori o cittadelle militari in importanti stazioni balneari e ancora oggi Sussex è sinonimo di turismo, svago, diciamo pure dolce vita.

La città di gran lunga più importante è Brighton. E’ un luogo pieno di fascino e stimoli dove storia e vita moderna si fondono insieme in modo decisamente efficace.

Cosa vedere nel Sussex

A partire dal dedalo di viuzze chiamato The Lanes – nella parte più antica della città – pieno di attività commerciali tradizionali e meravigliose vetrine, fino al lungomare con il suo inconfondibile profilo.

Qui si fa subito notare il Palace Pier, l’imponente molo arricchito di costruzioni belle epoque e addirittura un luna park che fra le altre cose ti permette un giro sulle montagne russe circondato solo da cielo e mare.

A breve distanza le atmosfere da sogno del Royal Pavillion, in perfetto stile indo-gotico tutto cupole a goccia e minareti, con annesso incantevole giardino. Ma l’attrazione più moderna è senza dubbio la British Airways i630, futuristica torre alta 163 metri salita la quale è possibile godere di una vista a tutto giro su Brighton e dintorni, la Manica, la campagna dell’interno e la costa da un promontorio all’altro, con particolare attenzione per Beachy Head e le Seven Sisters.

Le scogliere di candido gesso a picco sul mare sono di forte suggestione romantica e proprio per questo meta obbligata di ogni visitatore del Sussex. Dalla sommità si possono ammirare le acque della Manica cambiare ogni tonalità di blu, sotto l’incessante stimolo della brezza marina.

Accolti dalle braccia del vento si può persino sognare di essere Percy Blithe Shelley uno dei più grandi poeti romantici inglesi.

Nato proprio nel Sussex certamente frequentò questi luoghi pieni di magia, non a caso scenario di mille film e video musicali.

Per i più sportivi è possibile costeggiare le Seven Sisters in una imperdibile camminata di ben 13 chilometri che partendo da Birling Gape si conclude a Friston Forest.

Beachy Head, originariamente detta Beau Chefè, è la scogliera più alta della Gran Bretagna. Qui la scogliera si divide il paesaggio quando il mare con la sua cangiante danza di acqua cristallina lascia spazio alla vegetazione selvaggia ed essenziale delle colline sul quale capeggia in un senso di quiete fuori dal tempo Belle Tout.

Il faro, un tempo necessario a vigilare sulla scogliera, creatura affascinante quanto imprevedibile, oggi è divenuto leggendaria meta di pellegrinaggi turistici.

Ma il Sussex non è solo turismo balneare e natura misteriosa, cosa che potrai facilmente constatare di fronte ai resti del palazzo romano di Fishbourne e a quelli della villa romana di Bignor, entrambi noti per l’ottimo stato di conservazione dei loro mosaici pavimentali risalenti al I secolo.

Arte e storia nel Sussex

Gli inglesi hanno saputo ben coniugare turismo e proposta artistica.

Tra le proposte di soggiorno ci sono infatti non solo il suggestivo pernottamento in cottage all’interno della Riserva Naturale Marina di Rye, o tra le dune d’oro di Cambre.

Per coloro che amano atmosfere ancora più segrete e fuori dal flusso della modernità si aprono le porte del Castello di Amberley.

E se ami la pittura? Nella Farley Farm House – dimora dei coniugi Miller-Pemrose trasformata in museo – hanno soggiornato mostri sacri dell’arte del novecento e oggi le opere di Picasso, Man Ray, Max Ernst, Juan Mirò e Salvador Dalì sono visibili nell’esposizione permanente di artisti surrealisti più significativa d’Inghilterra.

© Riproduzione riservata
Leggi anche