Thailandia, le migliori attrazioni nel cuore del Sud-Est asiatico: perché è necessario disporre di un’assicurazione di viaggio

Tra templi buddhisti e paesaggi incantati, la Thailandia offre un connubio perfetto di architettura e natura. Ma per viaggiare sicuri è importante disporre di un’assicurazione di viaggio.

Fascino selvaggio, terra incontaminata, crocevia di fedi, culture e tradizioni: la Thailandia è un Paese tutto da scoprire, meravigliandosi per le sue più suggestive bellezze, innamorandosi dei suoi angoli più nascosti e preziosi e restando incantati davanti a scorci di raro splendore. Raggiungere la Thailandia è impegnativo, serve organizzare il viaggio prestando massima attenzione ai dettagli e curando ogni aspetto. Fondamentale quindi disporre di un’assicurazione di viaggio, che garantisca la più ampia gamma di coperture ma offrendo sempre un prezzo conveniente per i clienti.

Thailandia, tra religione, filosofia e natura: alla scoperta del Paese asiatico

Spirito mistico, anima spirituale, cultura e tradizioni. Stile e filosofia di vita connotano in maniera davvero unica un Paese che ha tanto da regalare. La chiamano “la terra del sorriso” e piace per la solarità e l’accoglienza dei suoi settanta milioni di abitanti. L’atmosfera è incantevole e i suoi paesaggi sono amatissimi dai turisti di tutto il mondo. Storia e arte di intersecano da secoli e lasciano tracce indelebili nel Paese. Templi e luoghi sacri, antiche rovine, città abbandonate: fascino e mistero incuriosiscono proprio tutti.

Impossibile poi non restare impressionati dalle acque cristalline e dalle spiagge paradisiache, offrendo quadri naturalistici di rara bellezza, regalando momenti di totale relax per i vacanzieri amanti del mare e soddisfacendo gli appassionati di sport subacquei.

La Capitale thailandese, Bangkok, è una grande metropoli che trasmette energia e offre splendidi tesori culturali. A metà tra passato e presente, la città coniuga modernità e antiche tradizioni. Bangkok è particolarmente caotica e passeggiando per le sue strade si ammirano templi e statue di Buddha. Il suo lato più avanguardista, invece, appare in costante evoluzione.

La rete di trasporti pubblici è ben sviluppata in tutto il Paese, garantendo facili spostamenti a prezzi accessibili. Non solo arte e cultura: la Thailandia è apprezzata anche per la cucina, con i suoi sapori intensi, che sono un mix di influenze cinesi, arabe e indiane.

Cosa vedere in Thailandia

In Thailandia il benessere è di casa. Paesaggi incantati (e incantevoli), spiagge sorprendenti, isole paradisiache, foreste pluviali fino ai parchi nazionali. Palme e spiagge bianche si stagliano su acque limpide: è la fuga migliore per chi vuole evadere dalla città. Per scoprire la storia e le bellezze della Thailandia, le principali tappe da vedere sono:

  • Bangkok, chiamata la “città degli angeli”, con le sue due facce: quella moderna, affollata di grattacieli e centri commerciali, e quella vecchia, abbellita da templi buddhisti e tipiche case in legno affacciate sui canali;
  • Da non perdere la più grande isola della Thailandia, cioè l’isola di Phuket, chiamata anche “perla delle Andamane”;
  • Patong, tra le migliori spiagge di Phuket: al fascino delle sue acque aggiunge la movida e offre tutto l’occorrente per gli appassionati degli sport acquatici;
  • Tutta da visitare anche Koh Samui, la terza isola più grande della Thailandia;
  • Luogo dove la storia millenaria di assapora con forza e regala paesaggi unici: Ayutthaya, l’antica Capitale del Paese asiatico, è un connubio di religione e tradizioni;
  • Pattaya, che vanta il primato di spiaggia più famosa della Thailandia;
  • Koh Phi Phi, un meraviglioso arcipelago di natura incontaminata;
  • Scogliere a picco sul mare, a Krabi il verde intenso della natura si staglia sul bianco delle spiagge e il blu del mare;
  • Koh Panghan, l’isola famosa per i Full Moon party;
  • Gli amanti del green non possono perdersi il parco nazionale di Khao Sok;
  • Per godere di momenti di assoluto relax, Sra Morakot, “la piscina smeraldo”, è il posto migliore;
  • Chiang Mai, considerata la Capitale settentrionale della Thailandia, conserva le testimonianze dell’antico regno con templi e mura storiche;
  • Sukhothai, che significa “alba della felicità”, è considerato il cuore dell’antico regno Thai: il suo complesso archeologico è patrimonio Unesco e rientra tra i più importanti dell’intero Paese;
  • Udon Thani, la Regione a nord-est della Thailandia famosa per un monastero immerso nella foresta, il Wat Pa Phu Khon, caratterizzato dal suo tetto azzurro e dalle distese di riso che lo circondano;
  • Il Red Lotus Sea, una palude poco lontana da Udon Thani nota per la fioritura invernale del loto rosso, che sboccia sull’acqua a diverse ore del giorno, regalando un paesaggio dai tratti fiabeschi e dai colori intensi. Un giro in barca può essere la scelta migliore;
  • Wat Pha Sorn Kaew, il famoso monastero buddhista costruito a 800 metri d’altezza sulla sommità di un picco montuoso,
  • Le cascate di Erawan, circondate da una giungla tropicale in cui respirare la purezza della natura;
  • Le cascate Bua Tong, chiamate anche le “cascate appiccicose”, adatte per escursionisti e scalatori, perché offrono una presa sicura;
  • Chiang Rai, porta d’accesso per il Triangolo d’Oro, sorge all’estremo Nord della Thailandia, al confine con il Myanmar e il Laos;
  • Khao Lak, con le sue lunghe e meravigliose spiagge in cui perdersi nel fascino della barriera corallina.

Non solo Regioni e isole incantevoli: la Thailandia offre anche monumenti unici per la loro bellezza così originale. È il caso del “tempio-pesce”, il palazzo del monte Sumuru protetto da un gigantesco pesce, situato su un isolotto a circa 30 km da Bangkok. Inoltre, tra i templi più affascinanti c’è il Wat Samphran, il Tempio del Drago. Si trova nella città di Nakhon Pathom, distante circa 40 km dalla Capitale thailandese. La struttura è alta 80 metri (con 17 piani). Ad avvolgerla, così particolare con il rosa delle sue pareti, è un enorme drago.

Alla scoperta della Thailandia: l’assicurazione per godere di un viaggio unico

Un’assicurazione di viaggio per la Thailandia è essenziale per godere di una vacanza sicura e spensierata. L’assicurazione HeyMondo garantisce il rimborso della prenotazione se non si viaggia (con copertura di cancellazione del viaggio anche se sono trascorsi più di 3 giorni dalla prenotazione del viaggio), spese mediche, fino a rimpatrio e rientro anticipati. Non solo: trovandosi molto lontano da casa, qualora subentrassero difficoltà o esigenze di qualsiasi natura, è disponibile un’assistenza 24 ore su 24 per aiutare il cliente in caso di problemi durante il viaggio. Per maggiore comodità è possibile servirsi di un’app di assistenza gratuita.

In piena pandemia, in un periodo in cui il Covid-19 stravolge il vivere quotidiano e rende difficoltosi anche i viaggi più rilassanti, è importante offrire una copertura che includa:

  • Spese mediche derivate da un’infezione da coronavirus, inclusi test PCR se necessario (con prescrizione medica);
  • Trasferimento medico e rimpatrio, se il rientro in patria originale si renda impossibile per condizioni mediche;
  • Spese aggiuntive legate al prolungamento del soggiorno per quarantena medica;
  • La garanzia di annullamento del viaggio (disponibile con il pacchetto premium) include la copertura per malattia o decesso del viaggiatore o di un familiare a causa del Covid.

Un’assicurazione di viaggio per la Thailandia è garanzia di tranquillità. Esserne in possesso per raggiungere il Paese asiatico non è obbligatorio, ma è altamente consigliabile, disponendo in particolare di un’ampia copertura delle spese sanitarie, in quanto le tariffe mediche sono alte e gli ospedali accettano solo pazienti con garanzie di pagamento. La Thailandia, inoltre, è un luogo che offre ai viaggiatori ogni genere di attività, ma non è il paese del Sud-Est asiatico con le migliori condizioni sanitarie. Viaggiare con la copertura di un’assicurazione di viaggio è importante soprattutto per l’eventuale bisogno di assistenza medica e per furti di bagagli, che sono i problemi generalmente più diffusi.

In Thailandia la sanità è pubblica, ma le condizioni sanitarie dei suoi ospedali non sono eccelse. Per qualsiasi visita medica, gli ospedali privati offrono condizioni molto migliori, ma le tariffe sono elevate e nel Paese non esiste l’obbligo di assistere uno straniero se non è coperto da un’assicurazione. Per questo motivo, il Ministero degli Affari Esteri italiano raccomanda la contrattazione di un’assicurazione di viaggio con un’ampia copertura medica per viaggiare in Thailandia.

Scritto da Redazione Viaggiamo
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le attrazioni turistiche più famose d’Italia

I luoghi che hanno ispirato Walt Disney

Leggi anche
  • Ztl Milano, quali sono modalità pagamentoZtl Milano, quali sono le modalità di pagamento

    Modalità di pagamento per le Ztl, ossia la zona a traffico limitato di Milano: le informazioni.

  • Wizzair voli economici da ItaliaWizzair voli economici da Italia: tutte le tratte

    Wizzair: voli economici dall’Italia, le tratte e le offerte del momento.

  • Loading...
  • nuova zelanda vulcanoWhakaari: il vulcano marittimo della Nuova Zelanda

    Whakaari: il vulcano più attivo della Nuova Zelanda.

  • viaggi premio aziendaliWelfare aziendale, i viaggi premio come benefit per i dipendenti

    Viaggi premio aziendali: come incentivare i dipendenti e fare team building originale.

  • Weekend a ParigiWeekend a Parigi: una perfetta fuga invernale

    Fuggite dalla quotidianità e partite per una fuga da sogno!

Contents.media