Torino a piedi: la guida per un viaggio indimenticabile

Passeggia tra i quartieri affascinanti di Torino e goditi la sua cultura e le sue tradizioni!

Questa guida a piedi segue un percorso all’interno del centro di Torino ma fuori dal centro storico (e turistico). Viaggia attraverso un quartiere rinomato per la sua ricchezza di architettura Stile Liberty, passeggia lungo il fiume Po e termina in un quartiere pieno di bar, ristoranti e locali con musica dal vivo.

Abbiamo anche individuato i migliori posti per mangiare e bere lungo la strada!

Architettura Stile Liberty a Cit Turin

All’inizio del 1900, quando l’Art Nouveau nacque in Francia, diversi architetti torinesi si appropriarono dello stile e lo chiamarono Stile Liberty. Si possono individuare le linee curve, i motivi floreali, le vetrate e gli intonaci illustrati sugli edifici di tutta la città, ma in alcuni quartieri è più prominente. L’area definita come “Cit Turin” a nord-ovest del centro città ha una concentrazione di architettura Art Nouveau esemplare.

Perfino alcuni hotel seguono questa tradizione artistica.

Le Papille

Sia nel sentimento che nel cibo, Le Papille è radicato nell’idea di una cucina invitante. Il café-bistrot è accogliente e rustico ma raffinato e chic, e serve semplici piatti mediterranei (soprattutto italiani). Se arrivi al mattino puoi goderti un caffellatte schiumoso o un tè caldo allo zenzero con pasticcini e torte fresche. Il pranzo viene servito dal bancone e cambia ogni giorno.

Ad ogni modo, Torino è ricca di caffetterie storiche a cui non dovresti assolutamente rinunciare.

Un’icona brutalista e San Salverio

Da Cit Turin dirigiti a sud-est verso il quartiere di San Salverio e il Parco Valentino (circa 45 minuti). Lungo il percorso si può passare davanti all’iconico edificio brutalista della Civica Galleria d’Arte Moderna, in via Magenta. Nel 1951, la città di Torino indisse un concorso nazionale per progettare una nuova sede per la galleria. L’incarico fu assegnato agli architetti Carlo Bassi e Goffredo Boschetti, che non avevano ancora 30 anni. Il brief richiedeva uno spazio museale innovativo e futuristico, e il risultato è una meraviglia brutalista in cemento.

Torino a piedi cosa vedere

Teapot: Tisaneria Con Cucina

Trovare un posto che serva del buon tè può essere abbastanza difficile nella terra del caffè ma, come suggerisce il nome, non è il caso di Teapot. Gli scaffali sono pieni di barattoli di varietà di tè in foglie sciolte e torte e pasticcini si annidano sotto campane di vetro. Servono tè e dolci tutto il giorno ma offrono anche colazione e pranzo, con l’aggiunta del brunch nei fine settimana. Il menu vegan-friendly cambia ogni giorno/settimana e presenta cibi come pancakes e burritos oltre a piatti più tipici come lo spezzatino di vitello. Il tutto ha un prezzo molto ragionevole.

Torino a piedi, altre cose da vedere

  • Al Gatto Nero
  • Vinarium Enoteca
  • Parco Valentino e il fiume Po
  • Quadrilatero Romano
  • La Deutsche Vita
Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le città più romantiche della Francia, il simbolo dell’amore

La Croce Blu di Medjugorje

Leggi anche
  • Weekend gourmet a Ogliastra in SardegnaWeekend gourmet a Ogliastra in Sardegna
  • Weekend vendemmia FranciacortaWeekend di vendemmia in Franciacorta
  • Loading...
  • vacanza in salentoVivere appieno la propria vacanza in Salento

    Il Salento vanta una ricchezza impareggiabile di spiagge bellissime, ma anche di patrimoni culturali, di buona cucina e tradizione.

  • RomaVisitare Roma in una giornata: cosa vedere assolutamente

    Roma in 24 ore: ecco cosa non si deve assolutamente perdere anche se si hanno solo poche ore a disposizione nell’incantevole capitale italiana.

  • Visitare FirenzeVisitare Firenze in un giorno

    Viaggiare a Firenze: un breve itinerario che illustra le principali e le più belle tappe da percorrere e da scoprire nel capoluogo toscano, considerata una delle più belle città di Italia e del mondo.

Contents.media