Adotta un vicolo: l’iniziativa che colora le strade di Carrara

Adotta un vicolo, l'iniziativa della città di Carrara che colora le stradine del centro con graffiti e opere d'arte.

L’iniziativa Adotta un vicolo, partito nel 2018 a Carrara, ha dato nuova vita ai vicoli della città dei marmi, diventando un forte richiamo al turismo. Un progetto di riqualificazione del territorio che ha portato l’arte dei murales e dei graffiti per le vie della città.

Adotta un vicolo di Carrara

La storica Città dei Marmi è famosa in tutto il mondo per essere il centro più importante al mondo di estrazione e la lavorazione del suo famoso marmo, bianco e molto pregiato che viene estratto dalle vicine Alpi Apuane. Ma le sue bellezze non si fermano a questo.

Infatti, il comune toscano è pieno di bellezze e di monumenti storici che attirano tantissimi turisti.

A dare nuova linfa alla città, nel 2018 è stato lanciato un interessante progetto che ha attivato residenti, artisti e volontari.

Advertisements

Parliamo dell’iniziativa Adotta un vicolo, un progetto artistico floreale collettivo portato avanti dal Circolo dei Baccanali.

carrara

Colori e piante tra i vicoli

L’obiettivo dell’iniziativa è molto semplice: ridare lustro a una delle storiche vie del centro carrarese, l’affascinante via San Piero.

Il progetto artistico floreale collettivo Adotta un Vicolo, nato nel 2018, ha l’intento di dare una risposta attiva al degrado e all’incuria che molto spesso caratterizza alcune stradine semi sconosciute della città.

Grazie al progetto, via San Piero si è trasformata in una fucina di idee, un laboratorio creativo a cielo aperto. Così è diventata una strada piena di colori, dove galleggiano pesciolini, spuntano lanterne e sbocciano piantine depositate da soci e cittadini in maniera indipendente.

La strada è man mano divenuta un vero polo attrattivo per tanti artisti della città che hanno scelto di donare volontariamente la propria arte al progetto. Infatti, i vicoli si sono riempiti di oltre 30 murales e opere di street art.

Ma non è finita qui.

Adotta un vasetto

L’iniziativa non si è fermata ai murales, ma è un progetto ancora in movimento, sempre attivo, che punta ad ingrandirsi.

Infatti, si provvede a sollecitare sempre più interventi di pulizia e manutenzione ordinaria.

Parliamo della sostituzione lampioncini danneggiati, ovvero della richiesta di cestini urbani, per riqualificare dal basso la via parallela al rinomato Teatro Animosi.

Dal primo progetto è partita, poi, una seconda iniziativa: Adotta un vasetto. Questo permette a visitatori, ai residenti e a chiunque volesse contribuire, di dipingere e decorare un vasetto già presente nel vicolo oppure di donarne uno nuovo tutto colorato.

La riqualificazione dell’area ha anche portato alla riscoperta degli “Affreschi di memoria”, un’opera di street art collettiva realizzata nel 2002 in prossimità dell’ancora attiva Tipografia anarchica Il Seme.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Museo Bodoniano di Parma: il museo dedicato alla stampa

Costa de la Luz: le spiagge più belle da non perdere

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media