Notizie.it logo

Altopiani d’Islanda, cosa vedere e quando andare

altopiani di Islanda

Scopri gli altopiani di Islanda e i loro meravigliosi panorami mozzafiato.

Gli altopiani di Islanda sono famosi in tutto il mondo. Meta di turismo unica sul pianeta, attraggono ogni anno curiosi e turisti da molte parti del globo. Se ancora non conosci bene gli altopiani di Islanda, non è troppo tardi per rimediare. Le ondate di lava multicolore ondulate degli altipiani interni, i ghiacciai striscianti, i vulcani ribollenti e vasti sono solo una parte di questo panorama mozzafiato. Ci sono anche ininterrotti orizzonti di sabbia, roccia e montagna. Anche per via di questi elementi naturali, il turista qui si sente come un altro mondo. Guardando attraverso le distese incontaminate e remote, si può lasciare spazio alla fantasia. C’è chi si sente come su un altro pianeta, e in un certo senso lo si è davvero.

Se state pensando di andare in Islanda, consigliamo di visitare Expedia e Volagratis per le migliori offerte sui voli, invece per gli alloggi segnaliamo il noto sito Booking oppure sempre expedia.


Altopiani d’Islanda

Ma cosa sono davvero gli altopiani islandesi? Per rispondere a questa domanda, non basta guardarsi attorno.

Possiamo dire che gli altopiani di Islanda si estendono per oltre 40.000 chilometri quadrati. In quest’area vasta però, la presenza dell’uomo è ridotta al minimo. Per questo gli altopiani di Islanda si collocano tra le aree più disabitate d’Europa. Allo stesso tempo però costituiscono il cuore pulsante dell’isola. Per questo gli abitanti amano molto quest’area e i turisti desiderano visitarla.

Gli altopiani di Islanda sono un centro di energia grezza e potente, dove nuove terre sono forgiate e vecchie terre sono spinte ad ovest e ad est. Qui i movimenti e gli spostamenti delle placche tettoniche nordamericane ed euroasiatiche diventano concreti. Per questo è un luogo che può anche inquietare, per la forza della natura che qui si concretizza. Gli altopiani ospitano il re e la regina delle montagne islandesi. L’unico segno di vita che si può osservare qui (oltre ad altri turisti) è il muschio o un fiore occasionale.

La vibrante ondulazione di verde brillante dove la vegetazione cresce lungo un caldo fiume accompagna lo sguardo dei turisti.

L’isolamento e la scala umiliante del mondo naturale nella sua forma più grezza sono la ragione per cui le persone visitano questo luogo. La solitudine è esaltante, soprattutto per chi vive il caos delle grandi città. Bisogna tener conto però del fatto che praticamente non ci sono servizi, alloggi, ponti sui fiumi o garanzie se qualcosa va storto. Per questo è importantissimo prepararsi con anticipo, organizzando l’escursione e preparandosi con uno spirito di avventura.

Cosa vedere

Per esplorare quest’area dalle caratteristiche naturali così particolari è possibile appoggiarsi ad un tour organizzato. In questo modo ci si potrà focalizzare sulla gioia di esplorare senza preoccuparsi delle piccole cose quotidiane o dei dettagli organizzativi. Esistono moltissimi tour organizzati per visitare gli altopiani di Islanda. Variano infatti non solo per giorni complessivi di durata del tour, ma anche per modalità di viaggio adottate.

Si può decidere di visitare gli altopiani di Islanda, in un tour più ampio dell’isola.

Ad esempio si può scegliere un viaggio in inverno della durata di 10 giorni. Esistono pacchetti turistici che offrono la possibilità di visitare le attrazioni più famose dell’Islanda, come la costa meridionale, il Golden Circle e la penisola di Snæfellsnes. Nel corso del tour, non mancherà certo una escursione specifica agli altipiani, una passeggiata sui ghiacciai e visite a due grotte di ghiaccio. La scelta di un viaggio in questo periodo dell’anno, fornisce anche la possibilità di essere presenti durante la stagione dell’aurora boreale.

Insieme a luoghi famosi come il Cerchio d’oro, Kirkjufell sulla penisola di Snæfellsnes e la laguna glaciale di Jökulsárlón nel parco nazionale di Vatnajökull, è possibile visitare il remoto e selvaggio altopiano di Landmannalaugar. Lì, si possono ammirare le colorate montagne riolite della zona nella bellezza invernale incontaminata quando sono circondate da gelo e neve, e rilassarsi in una sorgente termale naturale. Insomma, attorno agli altipiani ci sono moltissime altre zone da vedere e punti di interesse turistico.

Altopiani d’Islanda quando andare

Gli altopiani islandesi coprono la maggior parte del territorio del paese. Come abbiamo visto, molte delle impressionanti attrazioni naturali dell’Islanda si possono trovate qui.

Lontano dalla folla, dal rumore e dalla frenesia, le Highlands, o altopiani di Islanda, offrono silenzio, serenità, pace e bellezza naturale estrema. Luogo favorito tra escursionisti e fotografi, gli altopiani di Islanda sono accessibili da giugno a settembre.

Tra i ghiacciai si trovano vari sentieri sugli altopiani. Questi di solito aprono a giugno, ma è noto che spesso le nevi tardive hanno spinto l’apertura a luglio. Una delle strade principali è Kjölur, che collega il sud e il nord dell’Islanda. Si trova tra Hofsjökull e Langjökull e attraversa una regione di montagne riolite e oasi geotermiche. Prima di decidere quando visitare gli altopiani, può essere utile consultare una guida del posto o contattare i numerosi uffici per il turismo. In questo modo la visita potrà essere sempre garantita in condizioni di sicurezza e tranquillità.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Diadora Tapis Roulant Diadora Star 1000
249 €
510 € -51 %
Compra ora
Littlelife Mini Trolley Coccinella - LittleLife
79 €
Compra ora
Burberry The Beat For Men - Tester
15 €
Compra ora