Aurora boreale in Islanda: quando vederla e dove

Uno spettacolo imperdibile

aurora boreale

L’ aurora boreale è il fenomeno elettrico per eccellenza, è lo ‘’sfregamento’’dei protoni e neutroni solari contro la nostra familiare ionosfera.

Che cos’è l’aurora boreale?

È uno degli spettacoli più affascinanti che la Natura possa offrire, un evento cosi intrigante ed enigmatico da ammirare almeno una volta nella vita. Ed ecco che i gas presenti nell’atmosfera a contatto con le particelle solari provocano quel miracolo ‘’verde’’ di scie luminose dalle sfumature più sbalorditive. Una particolare e lussureggiante danza di luci che caratterizza l’ estremo Nord del nostro globo terrestre.



Quando vederla

La finestra temporale più indicata è dalla fine di Novembre alla prima decade di Aprile, durante quindi i lunghissimi e ombrosi inverni artici.

Ovviamente non è un fenomento totalmente prevedibile quindi è consigliabile scegliere giornate fredde dove la neve, già posatasi generosamente, agevola il susseguirsi degli eventi.

Molti tour operator offrono un’ampia scelta di opzioni per ammirarne la bellezza e alcuni anche un rimborso parziale dei costi o un secondo tentativo gratuito.

Ma perché le aurore boreali sono cosi difficili da vedere? Perché sono diversi i fattori coinvolti: per osservare le luci del cielo è necessario avere spazi stellari sufficientemente bui e sereni, combinati con un’attività elettrica dell’etere abbastanza forte.

Un clima secco e poco piovoso (come nelle gelide tundre sub-polari) potrebbe diventare un ‘altra valida causa scatenante.

Ricordate di evitare anche la luna piena; rischia di rubarne la scena.

La Scienza afferma che più a Nord dell’ Equatore ci si trovi (o più a Sud se vogliamo parlare di Aurore Astrali) più aumenteranno le probabilità di poter contemplare e documentare questi sensazionali spettacoli. È un po’ dispettosa qui la Natura; per assisterne almeno ad una e per una volta nella vita bisogna quasi ‘’andare a caccia’’.
Booking.com

Dove vederla in Islanda?

‘’Le Northern Lights ‘’ che danzano nei cieli sono uno dei motivi che spingono un osservatore solitario a visitare l’ Islanda che , non dimentichiamo , è un’ isola artica poco popolata e con spazi immensi e incontaminati dall’inquinamento luminoso cittadino. La capitale Reykjavik e la sua intensa illuminazione pubblica spingono gli occhi più furbi ad allontanarsi dalle mura cittadine.

Ecco alcune delle mete più ambite (e meno chiassose) dal ‘’vero cacciatore di aurore boreali’’:

  • Sul lungomare , quasi in prossimità dell’oceano, la scultura ‘’Sun-Voyager’’ sarà il vostro faro per raggiungere il Palazzo della Musica e quindi la tranquillità di una Reykjavik addormentata; troverete di certo un angolino tranquillo e silenzioso.
  • Nei Fiordi occidentali (WestFiords) proprio nei vecchi e silenziosi moli abbandonati; sarà sufficiente parcheggiare il camper o l’auto e aspettare con trepidazione e con la vostra reflex in mano.
  • La costa vicino a Vík proprio sotto il vulcano Katla; vi terranno compagnia solo una lontana stazione di servizio e un ristorante deserto, date le ore notturne.

Un ultimo consiglio : provate a soggiornare per più giorni da queste parti; avrete cosi più probabilità di riuscita nell’avvistamento.

In caso di sfortuna continua ricordate che sopra i 65° gradi di altitudine (sia a Sud che a Nord del Pianeta) l’ Aurora è quasi sempre visibile in tutte le notti dell’anno; magari potrete valutare anche un trasferimento e un cambio di vita.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • untitled (21)YulefestL’inverno del sud in Australia ha luogo nei mesi di giugno, luglio e agosto. I mesi di dicembre e il Natale cadono in estate. In un ...
Piquadro Brief Ventiquattrore RFID 42 cm scomparto Laptop ...
299 €
Compra ora
Littlelife Portamerenda termico - LittleLife - Coccodrillo
23 €
Compra ora
Thule Vea Business Zaino 50 cm scomparto Laptop Black
101.7 €
Compra ora
Foppapedretti Segg. Auto Babyroad
63 €
77 € -18 %
Compra ora