Amburgo: cosa vedere in un giorno, la guida

Amburgo: cosa vedere in un giorno nella cittadina tedesca.

Amburgo, nota città portuale della Germania, è particolarmente amata per via della presenza di musei d’arte, vivaci quartieri e immense cattedrali. Se vi state chiedendo cosa fare ad Amburgo in un giorno, la nostra guida vi aiuterà con suggerimenti utili su cosa vedere.

Amburgo: cosa vedere in un giorno

Non preoccupatevi, in un solo giorno potrete godervi a pieno le bellezze della famosissima “città dei ponti“. Partite di buon mattino per gustare il silenzio e gli scorci magici di Amburgo.

Mattina

Iniziando la giornata ad Amburgo si potrebbe decidere di visionare in primis il Chocoversum, ovvero il museo della cioccolata. Qui si potrà assistere a tutte le fasi in cui la cioccolata viene lavorata.

Una volta capito il procedimento di formazione sarà anche possibile creare una propria tavoletta personalizzata.

Prendere i mezzi pubblici ad Amburgo è particolarmente facile. Si può quindi decidere di visitare Uverseequartier, uno dei quartieri migliori della città. Diventato famoso soprattutto per la sua ristrutturazione, oggi è una delle zone più belle dell’intera nazione.

Solo poco più avanti sarà possibile visitare l’International Maritime Museum, situato in KairspeicherB/Koreastrasse 1. Il museo marittimo è davvero impressionate e lascia sempre basiti milioni di turisti ed appassionati del mare.

L’International Maritime Museum è infatti a dir poco enorme e presenta più di dieci piani di esposizione. In particolar modo sono allestite carte tematiche, sculture, modellini ma anche sale multimediali dove possono essere visionati dei veri e propri filmati sulle incredibili scoperte fatte nel mondo marittimo.

International Maritime Museum

Pomeriggio

Cos’altro vedere ad Amburgo in un giorno? Una delle maggiori attrazioni, da visitare assolutamente, è sicuramente Miniatur Wunderland. Si tratta del luogo più conosciuto in fatto di riproduzioni di miniatura. Qui infatti è possibile visionare la rappresentazione di alcuni luoghi conosciuti in tutto il mondo come ad esempio, piazza di Spagna a Roma, il Grand Canyon ed anche i vari paesaggi tipici delle Alpi.

Se quello che si vuole però è vivere una giornata magica nel cuore della città di Amburgo è necessario sicuramente fare una visita ad una delle sale da concerto più grandi del mondo. Elbphilharmonie, questo è il suo nome ufficiale, è particolarmente nota per via della sua strana forma, tende infatti ad assomigliare in maniera inverosimile ad una vela issata. La storia racconta che questa sala è stata costruita nel 1963 da Herzog & de Meuron ed oggi è in grado di accogliere più 500 persone.

Per gli appassionati dei luoghi di culto invece nel loro viaggio ad Amburgo non può di certo mancare la visita alla chiesa di San Michele. Facilmente raggiungibile prendendo un qualsiasi mezzo pubblico, la chiesa è una delle cinque basiliche luterane che si trovano nella città.
La chiesa prende questo nome dal patrono della città chiamato per l’appunto Michele, ma è molto conosciuta per essere una delle basiliche che ha uno dei campanili più alti di tutta Europa; si stima infatti che riesce a raggiungere i 130 metri.

In Amburgo, come nel resto della nazione, le caratteristiche principali della città sono senza ombra di dubbio le tipiche lastre di rame che vengono spesso collocate sopra le chiese o nei musei e questa caratteristica è visionabile proprio nella chiesa di San Michele.

Elbphilharmonie

Sera

La sera, alla fine della giornata, è possibile visitare il Planten un Blomen, sempre prendendo l’autobus. Si tratta di uno dei parchi pubblici più belli della città e situati a pochissima distanza dal Centro Storico.

Naturalmente il parco può essere visitato anche di giorno per godersi un momento di completo relax ma la sera Planten un Blomen sembra trasformarsi e diventare un vero e proprio locale all’aperto. Non mancano infatti, concerti, vita notturna, spettacoli con canti e balli.

Per gustare le pietanze tipiche di Amburgo sia per quanto riguarda la colazione o i pasti principali come pranzo e cena, numerosi sono i locali che vengono allestiti appositamente per i turisti. Uno di questi si trova ad esempio solo a pochi passi dalla stazione principale e i prezzi sono davvero contenuti.
Infine è bene ricordare che il periodo migliore per visitare di Amburgo è la primavera o l’estate in quanto la città è particolarmente fredda in inverno.

Planten un Blomen

Scritto da Redazione Online

Scrivi un commento

1000

Alitalia: check in aeroporto, come funziona

Carnevale di Sitges 2020: date e programma

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zanzibarZanzibar: scopri tutto su questa magnifica destinazione

    Zanzibar è meta di turisti, attratti anche da tantissimi animali e da pesci e delfini.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.