Notizie.it logo

Aurora boreale Norvegia, qual è il periodo giusto?

aurora boreale norvegia

Norvegia, un luogo magico e suggestivo, ancor di più grazie all'Aurora Boreale.

Quando si immagina un’atmosfera surreale e ricca di romanticismo e sogni, si pensa sempre ai colori ed alle sensazioni che l’Aurora boreale può regalare. Si creano sfumature ed effetti visivi irreali, che provengano dalla Lapponia o dall’Alaska.

Aurora Boreale, cos’è

Osservare l’Aurora Boreale è sicuramente uno dei desideri da far avverare nella propria vita, vedere quelle luci e il danzare dei colori nel cielo è sicuramente uno spettacolo indimenticabile.

Da migliaia di anni, gli abitanti di luoghi senza illuminazione, hanno potuto ammirare le scie di luci verdi, rosse, rosa, gialle, viola e bianche danzare nel cielo. Molto, fantasiosamente, hanno attribuito questo fenomeno a spiriti e magia, ma come è ben noto si tratta di tutt’altra cosa.

L’aurora Boreale è un fenomeno che si produce grazie alle particelle ad elevata energia che provengono dallo spazio e dal sole. Questo particolare fenomeno si presenta durante le enormi esplosioni ed eruzioni del sole, si immagini come una quantità di particelle vengano sparate dal sole verso lo spazio.

Nel momento in cui queste particelle si scontrano con il campo magnetico della Terra, interagendo con gli strati dell’atmosfera, regalano un incredibile emissione di colore.

Per riuscire a vedere questo fenomeno purtroppo bisogna raggiungere zone che permettano i 60°-70° di latitudine Nord, nello specifico sulla linea che unisce l’Alaska centrale, Canada, Groenlandia meridionale, Islanda e Scandinavia settentrionale.

Aurora Boreale Norvegia: periodo per osservarla

Ci sono periodi più idonei per osservare questo fenomeno, come già accennato, l’inclinazione della latitudine è fondamentale; bisogna quindi regolarsi in base agli equinozi, dove le aurore boreali sono più frequenti.

Tra febbraio e marzo e tra settembre ed ottobre si hanno delle aurore sicuramente migliori.

Nel periodo che comprende febbraio e marzo, si ha una maggiore possibilità di poterla vedere, dato che c’è la lunga notte polare; cioè quando la capacità di illuminazione delle stelle nel buio è più intensa.

Scoperto il luogo ed il periodo, come scegliere l’orario? L’orario perfetto è tra le 18.00 e l’01.00 ma c’è la possibilità di osservarla anche tra le 22.00 e le 23.00. Ci sono diversi siti web dove è possibile trovare previsioni e prevedere la presenza dell’aurora nel cielo.

Ci sono diversi luoghi nel mondo dove poter vedere questo magnifico spettacolo, ma il luogo per eccellenza è la Norvegia. In questo magico paese, le aurore si verificano tutto l’anno, anche se nel periodo estivo il cielo è troppo chiaro e ciò impedisce una buona parte dello spettacolo.

Ottimo il periodo tra settembre ed aprile. Quindi ricapitolando, nell‘emisfero più a nord è consigliabile andare ad osservare l’Aurora da fine settembre o inizio ottobre, a fine marzo.

Si deve tener conto del fatto che il sole ha un ciclo che teoricamente dura undici anni, in questo lasso di tempo le sue attività crescono dai livelli minimi fino ad un livello dove le tempeste magnetiche aumentano la frequenza; con l’aumento della frequenza c’è di conseguenza un aumento delle aurore boreali.

La Norvegia settentrionale tra la fine di settembre e la fine di marzo, come tutti sanno, è buio dalle sei del pomeriggio all’una di notte; come si può immaginare, questo è il momento migliore per vedere le aurore.

© Riproduzione riservata
Leggi anche