Ayutthaya: viaggio alla scoperta del regno antico

Ayutthaya, una perla antica, ricca di fascino e storia.

Ayutthaya – l’antica capitale di quella che divenne la Thailandia – è una delle tappe più popolari da Bangkok. Cosa vedere in questo gioiello antico?

Storia di Ayutthaya

Ayutthaya è stata fondata nel 1350, su un’isola tra tre fiumi. Per più di 400 anni, è stata la capitale del regno siamese – ora chiamato Thailandia, ma all’epoca chiamato anche regno di Ayutthaya.

Nel XVII secolo, era una delle più grandi città del mondo.

L’esercito birmano (la Birmania è ora conosciuta come Myanmar) distrusse la città di Ayutthaya nel 18° secolo che mise fine al regno siamese di quattro secoli. Ma l’esercito birmano non poteva rimanere a causa dell’invasione cinese. Il regno siamese fu restaurato, con la città di Ayutthaya in rovina. Spostarono la capitale a Bangkok – sempre lungo il fiume Chao Phraya.

Ogni edificio che si visita girovagando per le rovine di Ayutthaya ha la sua storia.

Ayutthaya: cosa vedere

Wat Yai Chaimongkol è un antico tempio che fu costruito alla fine del 14° secolo ed è ancora attualmente attivo con i monaci che vivono nel terreno del tempio. Il complesso del tempio consisteva nel massiccio prang principale che dominava l’intera area con la sua bella architettura in stile Ayutthaya.

Dopo aver visitato Wat Yai Chaimongkol, si può continuare a ovest lungo la strada verso Wat Phanan Choeng Worawihan dove si trova la splendida ed enorme immagine del Buddha seduto.

Wat Phanan Choeng Worawihan, costruito nel 14° secolo, è noto per la sua enorme immagine del Buddha. I thailandesi la considerano la più bella immagine di Buddha del paese.

Villaggio Giapponese e Portoghese

Continuando il nostro viaggio, la nostra prossima fermata sarà il Villaggio Giapponese e Portoghese. Questi villaggi furono designati per i giapponesi e i portoghesi che si stabilirono ad Ayutthaya. I luoghi sono ora trasformati in un museo di cui in pochi sanno.

Il villaggio giapponese è un museo dedicato ai giapponesi che vivevano ad Ayutthaya, alla loro cultura e, soprattutto, a come hanno influenzato Ayutthaya e la cultura thailandese moderna di oggi, dalla politica all’origine dei dolci thailandesi che tutti conosciamo e amiamo, come Thong Yip e Thong Yot.

Wat Phutthai Sawan

Proseguendo verso ovest, troverete il Wat Phutthai Sawan, uno dei più antichi templi di Ayutthaya. Wat Phutthai Sawan fu costruito a metà del 14° secolo e il complesso del tempio consiste nel prang principale in stile Khmer che rappresenta il Monte Meru, una montagna sacra sia per gli indù che per i buddisti.

A chiudere il prang principale c’è un vecchio muro di mattoni, una sala di ordinazione, un chiostro che ospita molte belle immagini di Buddha e un Buddha reclinato in una sala senza soffitto. Si tratta di un tempio tranquillo, pieno di coperture e alberi, che lo rende un ottimo posto per sfuggire al caldo torrido del pomeriggio di Ayutthaya.

Chiesa di San Giuseppe

Ecco qualcosa che forse non ti aspetteresti di vedere in Thailandia, la chiesa cattolica di San Giuseppe è una chiesa cattolica di colore giallo brillante situata proprio sulla riva del fiume, fondata da un missionario cattolico francese nel XVII secolo.

Wat Chai Watthanaram

Il Wat Chai Watthanaram è un tempio in stile Khmer costruito nel 17° secolo ed era usato dal re e da altri membri delle famiglie reali in passato.

Il momento migliore per visitare il Wat Chai Watthanaram è la sera, quando il sole splenderà proprio all’entrata del tempio grazie alla sua posizione rivolta a ovest. Per le migliori foto di questo luogo, visitarlo intorno alle 4 – 5 del pomeriggio vi darà la luce migliore e una maggiore possibilità di vedere meno persone prima dell’orario di chiusura.

Wat Maha That

Wat Maha That era considerato uno dei templi più importanti del regno quando Ayutthaya regnava. Fu costruito alla fine del XIV secolo e presenta un grande prang centrale di cui purtroppo rimane solo la base, diversi chedis sussidiari e pagode che lo circondano.

Sarete anche felici di sapere che uno dei luoghi più fotografati di Ayutthaya, che probabilmente avrete visto su internet ad un certo punto, si trova anche qui all’entrata del Wat Maha That.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

10 cose da fare a Singapore: tappe da non perdere

Wester Ross: cosa vedere nella regione più remota della Scozia

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media