Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Bagagli smarriti, cosa accade alla tua valigia?

bagagli smarriti

La vita dei bagagli smarriti: cosa accade alle valigie perse

Una delle paure più ricorrenti tra i passeggeri che prendono l’aereo è quello di perdere il proprio bagaglio. Restare davanti al nastro a fissare tutti gli altri passeggeri prelevare le loro valigie e non vedere arrivare la propria è un vero e proprio incubo. Ma cosa succede veramente ai bagagli smarriti?

La vita dei bagagli smarriti

Secondo una ricerca effettuata dalla SITA, ogni anno vengono smarriti 2.6 milioni di bagagli nel mondo, che corrispondono a 5.73 valigie ogni 1000 passeggeri. Nel 2007 la media era pari a 18.88, quindi è una cifra che negli ultimi anni è in netta diminuzione. Un altro importante dato da sottolineare, e una buona notizia per chi viaggia in aereo, è che l’85% dei bagagli smarriti ritorna al legittimo proprietario entro 36 o 48 ore.

Quali sono le principali cause? La maggiore causa di smarrimento bagagli (il 47%) va rimandata alle coincidenze tra un volo e l’altro. Il 16% riguarda il mancato caricamento in stiva, il 15% fa riferimento all’etichettatura sbagliata, mentre la percentuale rimanente è dovuta ad un insieme di errori.

Si stima inoltre che tra il 4% e il 7% dei casi all’anno, la valigia non verrà più trovata.

Cosa fare

Se i bagagli vengono smarriti durante il viaggio di andata, il viaggiatore incorre in varie scocciature partendo dal fatto che deve riacquistare tutto il suo guardaroba. In realtà è utile sapere che se il bagaglio viene smarrito durante il volo d’andata, la compagnia aerea è obbligata a fornire al passeggero i soldi per potersi acquistare gli articoli sostitutivi o un rimborso per gli acquisti che è stato costretto a fare. Questo però dipende molto dall’azienda e diventa più complicato se ci sono stati degli scali e si è cambiato compagnia aerea; in alcuni casi infatti alcune tendono a scaricare la colpa su altre aziende o persino alle compagnie di assicurazione. Dopo 21 giorni in cui la valigia non viene più trovata, viene considerata totalmente persa e si può richiedere un compenso maggiore.

La compagnia aerea conserva i dati relativi al bagaglio per 100 giorni, quindi quando un passeggero denuncia la scomparsa, si attiva un report che permette di cercare i dati della valigia persa con quelli presenti all’interno del sistema (come riferimenti vengono presi le etichette e le valige prive di informazioni).

Questo particolare sistema funziona 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e permette di trovare delle corrispondenze tra le denunce fatte dai passeggeri e i ritrovamenti che avvengono all’interno dell’aeroporto.

Negli aeroporti di solito i bagagli vengono smarriti tra il check-in e l’area di deposito bagagli dell’aereo su cui devono andare. Solitamente quando una valigia non viene ritirata dal nastro, viene presa in carico dall’aeroporto e conservata per 90 giorni; se rimane nell’aeroporto di partenza viene poi imbarcata sul primo volo disponibile e per ritrovarla sarà necessario un breve lasso di tempo.


© Riproduzione riservata
Leggi anche