Arriva il campo dei tulipani in Brianza: apertura del pick-up garden

In Brianza apre un nuovo campo dei tulipani, un coloratissimo e profumato pick-up garden.

In Brianza manca poco all’apertura di un nuovo campo di tulipani, un’enorme distesa colorata aperta al pubblico. Il nuovo pick-up garden accoglierà gli amanti dei tulipani a partire dalla primavera.

Il campo di tulipani in Brianza

All’alba del 2021 un nuovo progetto è nato in Brianza, che porterà in Lombardia ancora più colore e nuovi profumi.

Parliamo di un campo di tulipani U-PICK, un angolo di paradiso ricco di colori e di profumi. Un pezzetto di Olanda che si trasferisce nelle terre della Brianza e, più precisamente, nel comune di Ornago, nella provincia di Monza e Brianza.

Tra i mesi di marzo e aprile si attende la fioritura degli oltre 35mila bulbi piantati a novembre. Da quel momento il campo aprirà le porte ai visitatori che potranno raccogliere il loro tulipano.

Un’occasione speciale per godere di un panorama colorato e spettacolare all’interno del campo Shirin.

tulipani

Come funziona

Il campo di tulipani Shirin aprirà il primo di aprile 2021, dalle ore 9 alle ore 19, e resterà aperto anche in caso di pioggia. I fiori potranno essere raccolti per quattro o sei settimane dalla fioritura.

Per avere accesso al campo è richiesto l’acquisto di un biglietto, disponibile direttamente sul sito ufficiale o direttamente al campo.

Il prezzo del biglietto è di 4 euro, e sono compresi due tulipani da portare a casa. Invece, per i bambini fino ai 5 anni l’ingresso è gratuito.

Una volta entrati nel campo bisogna recarsi al gazebo d’ingresso e ritirare il cesto per la raccolta. Entrando nel campo inizia la raccolta in cui i visitatori prenderanno in autonomia i fiori più belli. I fiori si raccolgono con le mani, e non sono necessari attrezzi. Terminata la raccolta si fa ritorno al gazebo d’uscita per consegnare i tulipani per l’incarto e conteggio. Ogni tulipano in più ai due compresi nel biglietto ha un costo di 1,50 euro.

Per vivere l’esperienza è consigliato un abbigliamento sportivo, e in caso di pioggia si possono utilizzare stivali e scarponcini.

L’accesso è consentito anche a passeggini e carrozzine, ma potrebbe essere difficoltoso passeggiare tra i filari. Sul campo, inoltre, è presente un capannone agricolo con aia dove è possibile sedersi e godersi il panorama.

L’accesso è consentito solo a cani di piccola taglia e solo se trasportati nelle borse dei padroni.

Verranno, inoltre, organizzate attività esterne che proporranno cibo locale. Sarà quindi possibile pranzare, fare merenda o aperitivo usufruendo dei servizi offerti. Lo spazio sarà allestito con tavoli e sedie per la consumazione.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dove si trovano le foibe in Italia: elenco e storia

Impianti sciistici apertura 2021: date e novità

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media