Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Cascata di San Fele: dove si trova e come arrivare

cascata di san fele

Scopriamo insieme dove si trovano e come arrivare alle Cascate di San Fele. La località Lucana offre una grande varietà di bellezze naturali. 

Scopriamo insieme dove si trovano e come arrivare alle Cascate di San Fele. La località Lucana in provincia di Potenza offre una grande varietà di bellezze naturali.
Se state pensando di partire per Potenza e dintorni, consigliamo di consultare expedia o volagratis per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Come arrivare alle cascate di San Fele

Le cascate si trovano a soli sette minuti dal comune di San Fele e sono facilmente raggiungibili. Venendo da Reggio Calabria, Salerno, Taranto e Matera dovete proseguire verso Potenza e poi prendere la superstrada verso Melfi, infine dovrete uscire a San Fele direzione Avellino.

Cosa visitare a San Fele

Per cominciare la giornata potete fare una passeggiata nel centro storico di San Fele prima di avventurarvi nei percorsi tra le cascate. Il paese è davvero grazioso e pieno di stradine davvero caratteristiche. Potete fermarmi a fare la colazione o a bere qualcosa in un bar nel centro storico del paese. In questo modo potrete venire a contatto con le persone del paese e scoprire sempre affascinanti storie sui paesi che visitate.

Il piccolo borgo di San Fele si trova alle pendici del Monte Castello e del Monte Torretta e i primi nuclei di abitati si formarono attorno al castello-fortezza costruito da Ottone I di Sassonia.

Le cascate

Per i percorsi più difficili è necessario avere la guida (a pagamento) che vi porterà alla scoperta dei luoghi più nascosti e segreti lungo il torrente Bradano.

Il fiume prima di riversarsi nell’Ofanto crea delle meravigliose cascate nel comune di San Fele.

Le cascate sono state sempre un luogo prezioso, quasi sconosciuto, o meglio, conosciuto solo dalle persone del posto che insegnavano ai bambini a nuotare nelle fredde acque del torrente.

Arrivando alle cascate sono diversi i punti di partenza che potete trovare. In ognuno di questi ci sono le aree parcheggio in cui potete lasciare l’auto per tutto il tempo che deciderete di fermarmi sul posto.

I percorsi naturalistici

Il lavoro dell’Associazione “U Uattënniérë” ha riportato alla luce e individuato i percorsi naturalistici delle Cascate di San Fele. I percorsi sono stati riportati su delle mappe e messi a disposizione dei turisti, segnalando inoltre le diverse difficoltà.
È possibile trovarne di brevi e semplice oppure di più lunghi e impegnativi. In questo modo si può permettere a tutti i visitatori di godere totalmente della straordinarietà e della bellezza del paesaggio che circonda le cascate di San Fele.

PERCORSO VERDE: il percorso ha la durata di circa 1 ora e si percorreranno più o meno 2 chilometri.

Questo è uno dei percorsi da cui si può accedere dal paese di San Fele. Con questo percorso si può ammirare la cascata Urtone alta 22 metri. Una parte del percorso costeggia il torrente Bradano in cui sono visibile le birlie in cemento di sistemazioni idrauliche realizzate negli anni ’50 e ’60. Sono inoltre visibili i ruderi di un vecchio mulino.
Cascate visibile: numero 1, 4 e 5.

PERCORSO BLU: il percorso ha una durata di massimo 15 minuti ed è lungo circa 600 metri. Durante il percorso si può godere dell’assoluto silenzio che ci circonda e sentire solamente lo scrosciare dell’acqua lento vicino a noi. Durante il periodo estivo la cascata diventa solamente un pozzo profondo più di 6 metri.
Cascate visibili: numero 8.

PERCORSO ARANCIO: il percorso ha una durata di circa 4 ore ed è lungo 4,5 chilometri. Questo è il secondo percorso a cui si accede direttamente dal paese di San Fele attraverso Piazza Nocicchio.

Questo percorso è adatto per le persone abituate a camminare o che sono pratiche dell’escursionismo. Con questo percorso si passa attraverso un ponte degli anni venti che per anni ha costituito un passaggio facilitato tra le montagne e il paese.
Cascate visibili: numero 4 e 5.

PERCORSO ROSSO: questo è il percorso più corto di circa 300 metri che si può finire in massimo 10 minuti. Conduce a una delle più suggestive cascate di San Fele “Le gemelle”. È stata così rinominata poiché è un punto di incontro di due cascate più piccole, che hanno origine dal torrente Acquafredda e dal torrente Bradano e che insieme creano un piccolo lago.
Cascate visibili: numero 7.

Come prepararsi all’uscita

Come i tutti i territori naturalistici ci sono alcune cose che vanno rispettate e altre che vi vengono consigliate vediamo insieme!

REGOLE DA RISPETTARE

  • È vietato usare fiamme libere e accendere fuochi;
  • È vietato gettare per terra le sigarette;
  • È vietato danneggiare la segnaletica;
  • È vietato avvicinarsi ai ruderi, asportare pietre o altri elementi.

COSA INDOSSARE

  • Vestiario comodo;
  • Calzature comodo: da trekking o da ginnastica;
  • Avere un cappello;
  • Avere dell’acqua o portarsi una borraccia (nei percorsi sono presenti fontane di acqua potabile).
© Riproduzione riservata
Leggi anche